SMART CITY

Luce bianca per le strade di Roma

10/05/2017
di Francesco Chiappetta

Si il paziente sta meglio! Da un abituale volto giallastro (malato perenne) ad un volto chiaro di luna. Si Roma cambierà volto con le lampade a led, che sostituiranno quelle al sodio. La luce bianca garantirà un buon livello di resa cromatica ed un confortevole ambiente luminoso con un elevato grado di protezione, almeno IP66. Roma sarà anche democratica in quanto sia la periferia e sia il centro urbano avranno la stessa illuminazione. Dai dati in possesso il costo complessivo è stato fissato in 47 milioni e 500 mila euro. Progetto di questa entità unico al mondo, anche questo non dispiace, normalmente in Europa viaggiamo negli ultimi posti. Speriamo di essere un modello per le altre aree metropolitane sia italiane che europee. La sostituzione delle attuali lampade al sodio con quelle a led costituiscono ben 186 mila corpi illuminati. Questa iniziativa rappresenta un vero modello “italiano”. Il piano è partito a luglio del 2016. Il centro storico avrà lampade a led a 3600 gradi kelvin, mentre il resto della città a 4000. La cosa importante, anche per i romani, è che oltre ad un nuovo candore si avrà anche un buon risparmio energetico, che stimando i dati di cui sopra potrà giungere fino a 16 milioni l’anno. Il tutto quindi si ripagherà in circa due anni e mezzo (Si potevano evitare tutti questi impianti di “autovelox” il limite di 30/40 km orari è ridicolo).

Trump e Macron possono copiare Roma a titolo gratuito. L’unico problema per i turisti innamorati della città eterna che non sono al corrente del cambiamento lunare e luminoso è che penseranno di aver sbagliato città. Ma si, tanto al risveglio mattutino ritroveranno tutto ben ordinato come prima.


← Torna all’elenco
Disclaimer: alcune foto ed immagini pubblicate sul sito sentieridigitali.it sono tratte da Internet, e pertanto il sito non ne detiene alcun diritto di autore.
Qualora il soggetto ritratto o il detentore dei diritti sia contrario alla pubblicazione, lo segnali, via mail redazione@sentieridigitali.it oppure via tel. 06-5196.6778; la redazione provvedera' tempestivamente a rimuovere il materiale indicato.

© 2007-2016 Sentieri Digitali - Reg. Trib di Roma n. 538/07
Una iniziativa editoriale di SI-IES Istituto Europeo Servizi srl
P. Iva 04032171003