EVENTI

Webinar internazionali

03/07/2020
di Camilla Santoro

Come SI-IES stiamo partecipando al ciclo di appuntamenti “Development Webinars” organizzati da Agenzia ICE in collaborazione con ANIMA Confindustria con un focus sulle Banche Multilaterali di Sviluppo. Il primo Webinar si concentrava sulle opportunità offerte dalla Asian Infrastructure Investment Bank (AIIB). Il secondo webinar “IFC e opportunità di investimento nei PVS per le imprese italiane” ha visto la presenza di esponenti dell’Agenzia ICE (Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane), esponenti dell’IFC (la Società finanziaria internazionale, una delle cinque istituzioni comprese nel Gruppo della Banca Mondiale), e rappresentanti di ANIMA Confindustria (Federazione delle Associazioni Nazionali dell’Industria Meccanica).
 
La Banca Mondiale nasce dopo il secondo conflitto mondiale con lo scopo di fronteggiare la ricostruzione e lo sviluppo delle aree più disastrate (anche l’Italia) con il nome di International Bank for Reconstruction and Development-IBDR assieme al Fondo Monetario Internazionale (FMI). Mentre quest’ultima aveva il compito di promuovere e portare avanti la stabilizzazione delle relazioni monetarie finanziarie, la Banca Mondiale era la principale organizzazione internazionale per sostenere lo sviluppo e ricostruire le economie dei Paesi europei e del Giappone. Una volta completata la ricostruzione, gli investimenti si sono spostati sul capitale sociale e su quello umano promuovendo programmi di finanziamento per creare delle riforme strutturali e politiche che aiutassero l’economia.
 
L’attenzione si è spostata sui PVS (Paesi in via di sviluppo) con due principali goals: ridurre la povertà estrema e promuovere una prosperità condivisa, ovvero la crescita di reddito del 40% della popolazione meno abbiente in ogni paese membro. Visione strategica per incoraggiare una crescita inclusiva e sostenibile (Shared Prosperity).
 
Si parla di finanziamento di progetti che perseguono solide politiche macroeconomiche e che siano in linea con i cd. SDGs- Sustainable Development Goals, gli obiettivi di sviluppo sostenibile approvati dagli Stati con l’Agenda 2030 per combattere le diseguaglianze e supportare lo sviluppo sociale ed economico di un paese, specialmente quelli che presentano ancora grosse criticità a livello sanitario, sociale, infrastrutturale.
 
Queste organizzazioni internazionali sono un canale di sviluppo industriale e in questo anche le imprese italiane hanno incominciato ad avere un ruolo sulla scena internazionale con l’export. Sono percorsi difficili ma soprattutto differenziati a seconda delle dimensioni dell’azienda, dunque seguendo dei percorsi adeguati ma che possono renderle competitive stando presenti sul mercato (“boost of the ground”).

← Torna all’elenco
Disclaimer: alcune foto ed immagini pubblicate sul sito sentieridigitali.it sono tratte da Internet, e pertanto il sito non ne detiene alcun diritto di autore.
Qualora il soggetto ritratto o il detentore dei diritti sia contrario alla pubblicazione, lo segnali, via mail redazione@sentieridigitali.it oppure via tel. 06-5196.6778; la redazione provvedera' tempestivamente a rimuovere il materiale indicato.

© 2007-2018 Sentieri Digitali - Reg. Trib di Roma n. 538/07
Una iniziativa editoriale di SI-IES Istituto Europeo Servizi srl
P. Iva 04032171003