EUROPA

Malta in volata per la blockchain

10/12/2018
di Redazione

L’isola di Malta ed il suo governo hanno approvato l’entrata in vigore di ben tre leggi, che regolamentano la blockchain, le criptovalute e la tecnologia Distributed Ledger Technology (DLT). Come noto, Malta è stato membro dell’UE e quindi molti sono fiduciosi che presto tale modello si espanda e anche altri paesi europei provvedano a regolamentare la blockchain.

Il dibattito ha visto più attori: uno riguarda gli innovatori e l’innovazione tecnologica, l’altro attore la tutela degli investitori. C’è stato un evento, il “Malta Blockchain Summit”, che ha visto la partecipazione di oltre 8 mila persone tra aziende, investitori, specialisti del settore sia per la cybersecurity e sia della blockchain. Vi è anche un fondo di investimento regolato dall’UE, “Consulcoin Cryptocurrency Fund”, è il primo fondo dedicato a cryptocurrency e tecnologia blockchain. Le criptovalute sono state distribuite da crowdsale, con un’offerta di vendita al pubblico con una “ICO - Initial Coin Offerings”. Con il termine “crowdsale” si indica una transazione di criptovalute/token per mane dell’azienda che ne possiede in quantità e nonché l’azienda che ha creato e gestisce un determinato progetto che si basa proprio sulla criptovaluta. In altre parole è una tipologia di finanziamento per avviare un progetto o finalizzarlo e renderlo disponibile ad un pubblico più ampio, un po’ quello che avviene con il “crowdfunding” ma utilizzando le criptovalute e la blockchain.  A Malta, si è parlato anche della creazione di una piattaforma collaborativa di social shopping basata sulla blockchain.

Tirare le conclusioni su di un evento particolare che si è svolto a Malta, ma poco ripreso da imprenditori europei e che ha visto anche una latitanza del mondo accademico qualificato, fa piuttosto riflettere. Pensare che l’argomento è interessante non è sufficiente, infatti sembra ancora non maturo sia per quanto concerne i contenuti tecnologici e sia per l’utilizzo delle piattaforme dedicate. Talvolta la tecnologia è veloce, la finanza, gli investimenti e le regolamentazione vanno come lumache.


← Torna all’elenco
Disclaimer: alcune foto ed immagini pubblicate sul sito sentieridigitali.it sono tratte da Internet, e pertanto il sito non ne detiene alcun diritto di autore.
Qualora il soggetto ritratto o il detentore dei diritti sia contrario alla pubblicazione, lo segnali, via mail redazione@sentieridigitali.it oppure via tel. 06-5196.6778; la redazione provvedera' tempestivamente a rimuovere il materiale indicato.

© 2007-2018 Sentieri Digitali - Reg. Trib di Roma n. 538/07
Una iniziativa editoriale di SI-IES Istituto Europeo Servizi srl
P. Iva 04032171003