EVENTI

Codemotion 2013: un evento per programmatori e tecnici

28/03/2013
di Anna Giannetti

Dal 22 al 23 marzo si è svolto, presso la Facoltà di Ingegneria di Roma 3, Codemotion 2013 (http://rome.codemotionworld.com), l’evento che ha avuto come tema centrale il mondo dei linguaggi di programmazione e le nuove tecnologie, il tutto all’insegna dell’innovazione.

36 ore non stop di tecnologia hanno stimolato e divertito le migliaia di appassionati partecipanti, programmatori, sviluppatori, start-upper tecnologici e più semplicemente tecno-entusiasti che non hanno perso l’importante occasione di incontrare aziende come Google, Microsoft, Oracle, Amazon, e consegnare il proprio Cv.

Più di 100 talk tecnici, un hackathon, ovvero una gara di hack, durata 24 ore dove hanno partecipato tanti ragazzi cui sono state messe a disposizione varie tecnologie dagli sponsor dell’evento e dove sono stati premiati i primi tre progetti più votati scelti dalla giuria con particolare riguardo allo sviluppo di una tecnologia che portasse un miglioramento nella qualità della vita, 10 workshop, laboratori per bambini, meet up per le community e tanto altro.

Il Codemotion si è aperto il 21 marzo con un aperitivo all’insegna dell’innovazione presso l’Acquario Romano con un incontro in cui gli Amministratori Delegati di Microsoft, Frestyl e Officine Arduino hanno ingaggiato con Riccardo Luna una vera e propria battaglia di idee su temi legati all’innovazione. Durante l’opening è stata anche presentata la Maker Faire Rome di ottobre (http://makerfaire.com/), il grande evento mondiale dedicato all’inventiva, alla creatività e all’intraprendenza, per famiglie e amanti del “fai da te” tecnologico.

Nei due giorni di conferenza ci sono state 14 sessioni parallele tematiche dove si è parlato di: Web, Big Data, Maker, Sviluppo Gaming, Mobile, Enterprise, Javascript, Cloud, Linguaggi, Metodi, Opensource, Innovazione.

Ci sono stati anche interventi meno tecnici rivolti alle esperienze di vita degli sviluppatori. Alcuni degli sponsor presenti sono stati: Oracle, Microsoft, Cisco, PayPal, Google, Blackberry, Amazon e Intel con ospiti da Facebook, Google, SoundCloud ma anche tanti relatori riconosciuti come veri e propri guru esperti in tecnologie specifiche.

Oltre agli ospiti provenienti da tutto il mondo, quest’anno è stato riservato anche spazio per i Maker e le Startup italiane.

Startup in Action, l’iniziativa dove sono state premiate 10 startup, è stata l’occasione per fare il punto sul scena dell’innovazione romana ponendo l’accento sull’importanza della tecnologia come cuore del cambiamento. Lo hanno raccontato in diretta gli stessi protagonisti della scena, quindi i vari startupper, giovani e meno giovani, vincitori del premio, alla presenza di Augusto Coppola di InnovactionLab, Stefano Venditti di Asset Camera, Mario Fontana di Microsoft Bitzpark, Laura Tassinari di Filas, Alessandro Ligabò del progetto Trento Rise e ognuno con un intervento di sette minuti alla fine del quale è stata poi presentata l’offerta di lavoro per sviluppatori da unire al progetto.

Roma infatti sta diventando, come afferma Damiano Zito sul “Il Fatto Quotidiano” di oggi, la Silicon Valley italiana e ciò proprio nel momento in cui si sta affrontando una delle crisi economiche più drammatiche della nostra epoca moderna.

L’evento, decisamente un bel successo, è giunto ormai alla terza edizione e da quest’anno il Codemotion, organizzato come sempre dalle infaticabili Mara Marzocchi e Chiara Russo sarà portato anche a Berlino e Madrid, col nome di CodemotionWorld.

L’obiettivo è quello di creare una rete internazionale di persone entusiaste per la tecnologia e l’innovazione. Il prossimo appuntamento sarà a Berlino, in Germania il prossimo 9 maggio mentre in Italia sarà il 3 Ottobre alla Maker Faire di Roma.

Già dall’anno scorso, Informatici senza Frontiere (http://www.informaticisenzafrontiere.org/), è stato presente e attivo come Contributor e come Web Partner dell’evento Codemotion. Quest’anno ha curato, nella giornata di venerdì 22 uno specifico Community Meet-up dal titolo "Informatici Senza Frontiere: abbattiamo il digital divide (dalla porta di casa all'equatore)" dedicato alla presentazione di Informatici senza Frontiere la più grande associazione di volontariato informatico. Con l’occasione, è stata mostrata al pubblico la demo interattiva di alcuni software Open Source sviluppati per il supporto sanitario-logistico (Open Hospital) e per il supporto ai disabili (ISA-I speak Again).

Alla presentazione hanno partecipato alcuni rappresentanti di Informatici Senza Frontiere Lazio: Alberto Arnese, Giorgio Capuani, Anna Giannetti, Piero Giordani, che hanno poi risposto alle domande dei partecipanti e hanno proiettato video e raccontato storie di ordinario abbattimento del digital divide in diversi continenti, illustrando anche gli aspetti tecnici dei software sviluppati.

di Anna Giannetti

Dal 22 al 23 marzo si è svolto, presso la Facoltà di Ingegneria di Roma 3, Codemotion 2013 (http://rome.codemotionworld.com), l’evento che ha avuto come tema centrale il mondo dei linguaggi di programmazione e le nuove tecnologie, il tutto all’insegna dell’innovazione.

36 ore non stop di tecnologia hanno stimolato e divertito le migliaia di appassionati partecipanti, programmatori, sviluppatori, start-upper tecnologici e più semplicemente tecno-entusiasti che non hanno perso l’importante occasione di incontrare aziende come Google, Microsoft, Oracle, Amazon, e consegnare il proprio Cv.

Più di 100 talk tecnici, un hackathon, ovvero una gara di hack, durata 24 ore dove hanno partecipato tanti ragazzi cui sono state messe a disposizione varie tecnologie dagli sponsor dell’evento e dove sono stati premiati i primi tre progetti più votati scelti dalla giuria con particolare riguardo allo sviluppo di una tecnologia che portasse un miglioramento nella qualità della vita, 10 workshop, laboratori per bambini, meet up per le community e tanto altro.

Il Codemotion si è aperto il 21 marzo con un aperitivo all’insegna dell’innovazione presso l’Acquario Romano con un incontro in cui gli Amministratori Delegati di Microsoft, Frestyl e Officine Arduino hanno ingaggiato con Riccardo Luna una vera e propria battaglia di idee su temi legati all’innovazione. Durante l’opening è stata anche presentata la Maker Faire Rome di ottobre (http://makerfaire.com/), il grande evento mondiale dedicato all’inventiva, alla creatività e all’intraprendenza, per famiglie e amanti del “fai da te” tecnologico.

Nei due giorni di conferenza ci sono state 14 sessioni parallele tematiche dove si è parlato di: Web, Big Data, Maker, Sviluppo Gaming, Mobile, Enterprise, Javascript, Cloud, Linguaggi, Metodi, Opensource, Innovazione.

Ci sono stati anche interventi meno tecnici rivolti alle esperienze di vita degli sviluppatori. Alcuni degli sponsor presenti sono stati: Oracle, Microsoft, Cisco, PayPal, Google, Blackberry, Amazon e Intel con ospiti da Facebook, Google, SoundCloud ma anche tanti relatori riconosciuti come veri e propri guru esperti in tecnologie specifiche.

Oltre agli ospiti provenienti da tutto il mondo, quest’anno è stato riservato anche spazio per i Maker e le Startup italiane.

Startup in Action, l’iniziativa dove sono state premiate 10 startup, è stata l’occasione per fare il punto sul scena dell’innovazione romana ponendo l’accento sull’importanza della tecnologia come cuore del cambiamento. Lo hanno raccontato in diretta gli stessi protagonisti della scena, quindi i vari startupper, giovani e meno giovani, vincitori del premio, alla presenza di Augusto Coppola di InnovactionLab, Stefano Venditti di Asset Camera, Mario Fontana di Microsoft Bitzpark, Laura Tassinari di Filas, Alessandro Ligabò del progetto Trento Rise e ognuno con un intervento di sette minuti alla fine del quale è stata poi presentata l’offerta di lavoro per sviluppatori da unire al progetto.

Roma infatti sta diventando, come afferma Damiano Zito sul “Il Fatto Quotidiano” di oggi, la Silicon Valley italiana e ciò proprio nel momento in cui si sta affrontando una delle crisi economiche più drammatiche della nostra epoca moderna.

L’evento, decisamente un bel successo, è giunto ormai alla terza edizione e da quest’anno il Codemotion, organizzato come sempre dalle infaticabili Mara Marzocchi e Chiara Russo sarà portato anche a Berlino e Madrid, col nome di CodemotionWorld.

L’obiettivo è quello di creare una rete internazionale di persone entusiaste per la tecnologia e l’innovazione. Il prossimo appuntamento sarà a Berlino, in Germania il prossimo 9 maggio mentre in Italia sarà il 3 Ottobre alla Maker Faire di Roma.

Già dall’anno scorso, Informatici senza Frontiere (http://www.informaticisenzafrontiere.org/), è stato presente e attivo come Contributor e come Web Partner dell’evento Codemotion. Quest’anno ha curato, nella giornata di venerdì 22 uno specifico Community Meet-up dal titolo "Informatici Senza Frontiere: abbattiamo il digital divide (dalla porta di casa all'equatore)" dedicato alla presentazione di Informatici senza Frontiere la più grande associazione di volontariato informatico. Con l’occasione, è stata mostrata al pubblico la demo interattiva di alcuni software Open Source sviluppati per il supporto sanitario-logistico (Open Hospital) e per il supporto ai disabili (ISA-I speak Again).

Alla presentazione hanno partecipato alcuni rappresentanti di Informatici Senza Frontiere Lazio: Alberto Arnese, Giorgio Capuani, Anna Giannetti, Piero Giordani, che hanno poi risposto alle domande dei partecipanti e hanno proiettato video e raccontato storie di ordinario abbattimento del digital divide in diversi continenti, illustrando anche gli aspetti tecnici dei software sviluppati.


← Torna all’elenco
Disclaimer: alcune foto ed immagini pubblicate sul sito sentieridigitali.it sono tratte da Internet, e pertanto il sito non ne detiene alcun diritto di autore.
Qualora il soggetto ritratto o il detentore dei diritti sia contrario alla pubblicazione, lo segnali, via mail redazione@sentieridigitali.it oppure via tel. 06-5196.6778; la redazione provvedera' tempestivamente a rimuovere il materiale indicato.

© 2007-2018 Sentieri Digitali - Reg. Trib di Roma n. 538/07
Una iniziativa editoriale di SI-IES Istituto Europeo Servizi srl
P. Iva 04032171003