SALUTE

Scoperti dei nanorobot che operando a livello cellulare possono essere molto preziosi nella battaglia al cancro

01/08/2018
di Redazione

Alcuni ricercatori di Hong Kong hanno sviluppato con successo robot in scala nanometrica stampati in 3D che si possono manovrare a livello cellulare.

A giugno, Science Robotics, una delle principali riviste tecniche di robotica, ha pubblicato un rapporto sulle imprese degli ingegneri della City University. Una notizia che mostra come una medicina mirata e personalizzata con piccoli robot non sia più fantascienza.

La medicina di precisione è cresciuta enormemente con l'arrivo di strategie di modifica genetica e un più conveniente sequenziamento del DNA. Questa scoperta si basa proprio su questo. Si tratta letteralmente di piccoli robot metallici in grado di attaccare le malattie a livello cellulare. Una scoperta strabiliante, un risultato che ci da il polso di dove siamo nel panorama tecnologico contemporaneo. Scienziati, ingegneri e specialisti software stanno unendo le forze per risolvere dei problemi che la maggior parte della gente ritiene siano impossibili.

In questo caso, i ricercatori hanno dovuto determinare come costruire il robot e quale forma dovrebbe assumere per muoversi al meglio nei flusso sanguigno. Dovevano anche trovare un materiale che rendesse il robot magnetico, e al contempo biocompatibile. Hanno eseguito innumerevoli simulazioni software e test live prima di sistemarsi definitivamente su robot  rivestiti con nichel e titanio. ZDNet riferisce di aver quindi caricato i robot con cellule staminali e tessuto connettivo e ha effettuato ulteriori test utilizzando embrioni di pesci. I test finali hanno coinvolto la stessa procedura con cellule cancerose vive e topi da laboratorio. Alla fine, i piccoli robot sono stati in grado di fornire un cancro fluorescente a un bersaglio predeterminato.

Voi direte che tutto ciò può sembrare sbagliato, dopotutto, l'obiettivo è combattere il cancro, non indurlo. L’intento è curare, non uccidere. Tuttavia, la prospettiva di questa mossa è importante. I ricercatori, infatti, hanno consegnato cellule tumorali come carico utile perché erano più facili da rintracciare. Il vero risultato è lo sviluppo dei robot in nanoscala e la capacità di manovrarli in una posizione precisa con delle cellule precise.

Il Dr. Dong Sun, ricercatore principale del progetto City University, prevede di andare avanti con studi preclinici che utilizzano cellule staminali per combattere tumori e altre malattie negli animali. Le prove umane dovrebbero iniziare nei prossimi cinque anni. E la robotica della chirurgia cellulare potrebbe iniziare nei prossimi cinque o dieci anni. Le vere scoperte scientifiche avvengono tutte più velocemente di quanto chiunque abbia mai potuto immaginare.

Nello spazio della medicina di precisione, tra i gruppi più importanti Illumina è una delle protagoniste. L'azienda rende le macchine e il software utilizzati dalla maggior parte del mondo della ricerca per il sequenziamento del DNA e la verifica genetica. Il primo genoma umano è stato sequenziato solo 15 anni fa con un costo di 2,7 miliardi di dollari. Oggi, Illumina, può sequenziare singoli genomi per circa 1000 dollari. Ormai copre il 70% del mercato del sequenziamento del DNA, e i vertici aziendali vorrebbero spingere il prezzo ancor più vicino a 100 dollari.

Secondo Allied Research si tratta di un mercato che prevede una crescita a 18,2 miliardi di dollari entro il 2023, con un tasso di crescita annuale composito del 19,6%.

A maggio, la società ha annunciato di aver speso 100 milioni di dollari per acquisire Edico Genome, una startup di San Diego che si impegna per accelerare il processo di bioinformazione. Il buyout rafforzato dei software di Illumina vanno a rinvigorire una piattaforma  già di per sé performante.

Oggi, quando molte persone si ammalano, incontrano il loro medico che fa una diagnosi basata su trattamenti noti. È una strategia valida per tutti. Usando la genomica, i medici hanno a disposizione un altro strumento. Possono localizzare la mutazione a livello cellulare e trovare il trattamento farmacologico specifico per correggere l'anomalia. Attualmente, i centri di ricerca sul genoma, le società farmaceutiche, le istituzioni accademiche, le organizzazioni di ricerca clinica e le società di biotecnologia sono clienti del sequenziatore Illumina. Queste aziende, la dimensione e la crescita del mercato rendono le azioni un gioco a lungo termine attraente.

Il fattore X, ciò che rende Illumina irresistibile, è il suo ruolo nello sviluppo di cose davvero interessanti come i nanorobot. Le azioni di Illumina hanno registrato buoni risultati, con un aumento del 25,6% nel 2018 e del 58,2% nell'ultimo anno. Sebbene il rapporto tra prezzi e utili sia pari a 71 volte, la crescita delle vendite rimane molto forte al 14,7%. Acquista Illumina su pullbacks.


← Torna all’elenco
Disclaimer: alcune foto ed immagini pubblicate sul sito sentieridigitali.it sono tratte da Internet, e pertanto il sito non ne detiene alcun diritto di autore.
Qualora il soggetto ritratto o il detentore dei diritti sia contrario alla pubblicazione, lo segnali, via mail redazione@sentieridigitali.it oppure via tel. 06-5196.6778; la redazione provvedera' tempestivamente a rimuovere il materiale indicato.

© 2007-2018 Sentieri Digitali - Reg. Trib di Roma n. 538/07
Una iniziativa editoriale di SI-IES Istituto Europeo Servizi srl
P. Iva 04032171003