OPEN DATA

Una nuova economia dei dati

27/02/2019
di Redazione

Come cambiano le aziende?

Per comprendere il cambiamento si ha necessità di rivolgersi, come l’Europa consiglia, ai Digital Innovation Hubs. A conforto di ciò, l’Europa, precisamente la Commissione Europea, ha inteso dare vita al network europeo dei Digital Innovation Hubs. Il ruolo dei DIHs è complesso e articolato, ma descritto in maniera puntuale e precisa. Lo sforzo è quello di creare un clima ottimale nelle imprese per stimolare il dialogo dei Digital Innovation Hubs con gli operativi e con il top management delle imprese.

I punti salienti di incontro tra il Digital Innovation Hubs e le imprese, includono il dialogo, come anche la necessità di cooperare congiuntamente per comprendere la gestione e il valore dei dati aziendali e, nello stesso tempo, i responsabili delle decisioni di Innovazione nelle aziende. A tale proposito, anche l’ultima riunione del Digital Innovation Hub Virtuale, riunitosi, come di consueto, a fine mese, è stata occasione per sottolineare l’importanza dell’apertura al cambiamento di prospettiva per l’Innovazione. Tutto ciò può avvenire nel progettare l’innovazione che noi chiamiamo il “negozio dei dati”, dove il consumatore-utente, o anche il fornitore di dati, può esternalizzare e condividere il valore di interi set di dati, o loro parti, con la possibilità di comprare, vendere, condividere o scambiare dati, puntando anche ad arrivare ad un open source.

Il mercato dei “negozi dei dati” è Innovazione. È un’idea che può interessare tutti, a partire dalle banche, alle assicurazioni, alle università, alla sanità e alle imprese etc. Sono stati individuati alcuni processi così suddivisi:

- Prima fase: analisi del mercato dei dati e accesso al mercato dei dati;
 
- Seconda fase: la verifica e visualizzazione dei dati;

- Terza fase: informazione, comunicazione, scenari per l’utilizzo, lo scambio e la condivisione dei dati;

In conclusione, da questa breve enunciazione si può comprendere che le aziende, sia pubbliche che private, e la PA, sia locale che centrale, dovranno uniformarsi al cambiamento, tenendo presente l’utilizzo dei dati al fine della nuova organizzazione della propria entità lavorativa.

Per realizzare parte del progetto descritto, è consigliabile dedicarsi ad un approfondimento che riguarda il cambiamento di Innovazione e Innovatore, anche attraverso corsi brevi e finalizzati, che possano essere di supporto al ragionamento verso il cambiamento.

 


← Torna all’elenco
Disclaimer: alcune foto ed immagini pubblicate sul sito sentieridigitali.it sono tratte da Internet, e pertanto il sito non ne detiene alcun diritto di autore.
Qualora il soggetto ritratto o il detentore dei diritti sia contrario alla pubblicazione, lo segnali, via mail redazione@sentieridigitali.it oppure via tel. 06-5196.6778; la redazione provvedera' tempestivamente a rimuovere il materiale indicato.

© 2007-2018 Sentieri Digitali - Reg. Trib di Roma n. 538/07
Una iniziativa editoriale di SI-IES Istituto Europeo Servizi srl
P. Iva 04032171003