SOCIAL NETWORK

5 suggerimenti di social listening per trovare nuovi clienti

14/09/2018
di Redazione

L’utilizzo dei social media ci consente di costituire una grande rete professionale su scala mondiale che ci permetta di raggiungere nuovi potenziali clienti.

Oggi, i social media sono diventati una grande parte della nostra vita quotidiana e ci sono più risorse, tuttavia il gioco di "social selling" è relativamente lo stesso di quello del 2008. In primo luogo, dobbiamo identificare chi con si vuoi fare business. Quindi, dobbiamo trovare quella persona su LinkedIn e invitarla a connettersi. Successivamente, cercare questi ovunque online e tenere d'occhio ciò che pubblicano. Infine, stabilire un engagement, un impegno casuale senza vendere nulla, in modo che la persona diventi familiare nel vedere la nostra faccia nelle sue notifiche e nel feed di notizie.

il vantaggio competitivo più significativo di ogni azienda oggi è l'opportunità di ascoltare ciò che viene detto sulla propria azienda, la loro concorrenza e il settore di riferimento. La maggior parte delle aziende, se non tutte, invece tende a concentrare la maggior parte dei propri sforzi nell'espletare i contenuti, ignorando però ciò che viene detto dai potenziali acquirenti dei loro prodotti e servizi perché non hanno il numero giusto di dipendenti sul posto o non sanno come leggere e rilevare i “rumors”.

Per il successo nei social media  e per comprendere come ascoltare il mondo dei social per trovare il proprio cliente target e superare la concorrenza, vi riportiamo di seguito cinque suggerimenti:

  1. Hashtag searches

C’è chi consiglia di trascorrere almeno un'ora al giorno su Instagram e Twitter identificando potenziali contatti. Ad esempio, se sei un ristorante locale a Firenze, puoi utilizzare una piattaforma come Instagram per vedere chi sta postando in un concerto in città o in una struttura sportiva e inviare loro un messaggio diretto (DM) con un'offerta, oppure con un messaggio che dia il benvenuto in città e inviti a venire nel proprio stabilimento.

Ci sono opportunità di business reali su Twitter e su Instagram, ma è necessario attivarsi con una ricerca per luoghi in cui puoi identificare i tuoi potenziali clienti che stanno effettuando il check-in o utilizzano hashtag in relazione al tuo servizio.

  1. Linkedin

Per un proprietario di un'agenzia digitale, le possibilità di incontrare un amministratore di livello aziendale o persino un CMO sono molto più snelle che organizzare un incontro con un vicepresidente o un direttore senior del marketing. LinkedIn può essere una miniera d'oro per trovare il  prossimo cliente solo se si sa chi incontrare in un'organizzazione e ti connetti direttamente con quella persona. Pensa a ritroso: con chi lavorerai tu o la tua compagnia giorno per giorno, una volta che atterrerai su quel cliente? Chi sono queste persone all'interno della gerarchia organizzativa è con chi dovresti connetterti. Anche se potrebbero non essere i responsabili delle decisioni, la tua relazione con loro potrebbe trasformarli internamente nel nostro principale difensore.

  1. Social stalking

Per il B2B, la connessione con il tuo cliente target su LinkedIn è solo una parte del puzzle. Per essere attivo con la vendita online, è necessario renderlo prioritario , operare con un approccio multicanale ed essere presenti dove si trovano i propri clienti. Tieni presente che i tuoi concorrenti hanno lo stesso accesso che hai tu e probabilmente sono già connessi con loro.

Un’altra mossa che potrebbe apparire impopolare - il business è business – è quella di andare negli account Twitter e Instagram della concorrenza e vedere a chi stanno twittando, postando e soprattutto chi stanno taggando e a chi piace il loro contenuto.

  1. Eventi e conferenze

Sebbene non sia realistico partecipare fisicamente a tutte le conferenze di settore, è realistico parteciparvi virtualmente. Oggi, ogni grande conferenza o fiera ha un evento #hashtag che puoi seguire su Twitter e Instagram. Quello che vorrai fare è coinvolgere i partecipanti che pubblicano attivamente contenuti. Questa è un'opportunità per te non solo di identificare e partecipare, ma anche di presentarti e suggerire di venirti a trovare dopo la conferenza.

  1. Gruppi Facebook

Una frontiera in parte inesplorata per lo sviluppo del business è rappresentata dai gruppi su Facebook. Gruppi come i Social Media Masterminds sono diventati comunità VIP per i professionisti del settore che si riuniscono e fanno rete. Queste risorse sono utili anche per identificare potenziali clienti perché ciò che scoprirai è che i professionisti entreranno nel gruppo e diranno dove hanno bisogno di aiuto o che cercano un'agenzia che possa fare XYZ per loro. La chiave per ottenere il massimo dai gruppi è partecipare alle discussioni di gruppo, pubblicare contenuti di valore per membri e impostare le notifiche su "on" in modo da essere tra i primi a ricevere una notifica ogni volta che viene pubblicato un nuovo post.


← Torna all’elenco
Disclaimer: alcune foto ed immagini pubblicate sul sito sentieridigitali.it sono tratte da Internet, e pertanto il sito non ne detiene alcun diritto di autore.
Qualora il soggetto ritratto o il detentore dei diritti sia contrario alla pubblicazione, lo segnali, via mail redazione@sentieridigitali.it oppure via tel. 06-5196.6778; la redazione provvedera' tempestivamente a rimuovere il materiale indicato.

© 2007-2018 Sentieri Digitali - Reg. Trib di Roma n. 538/07
Una iniziativa editoriale di SI-IES Istituto Europeo Servizi srl
P. Iva 04032171003