TENDENZE

La piramide di Maslow 4.0

24/02/2019
di Atoll Lau

Chi ha studiato psicologia certamente ricorderà uno degli argomenti cardine della psicologia moderna.

Stiamo parlando della piramide dei bisogni elaborata dallo statunitense Abraham Maslow, che rappresenta in ordine crescente dal basso verso l’alto i bisogni che ogni essere umano deve soddisfare per raggiungere la realizzazione di sé: i bisogni primari (fisiologici e di sicurezza), i bisogni sociali (appartenenza e stima) ed i bisogni del sé (l’autorealizzazione).

Alla luce della continua trasformazione digitale in corso, tenuto conto anche dell’attuazione del piano Impresa 4.0, è utile prenderla in considerazione per definire, nella scala delle preferenze dell’uomo, quali dispositivi tecnologici posizionare in cima alla classifica.

Questo è ciò che ha fatto eBay chiedendo ad un campione di popolazione italiana di mettere in ordine di priorità alcune categorie merceologiche, individuate mediante un’analisi degli andamenti degli acquisti online.

Alla base solida della piramide troviamo lo smartphone che, senza distinzioni di sesso, età e/o professione, rappresenta certamente il dispositivo tecnologico di cui l’uomo fa più uso.
La sua evoluzione tecnologica è stata formidabile, tanto che è cambiato anche il suo utilizzo negli anni.

Con le sue migliaia di applicazioni, infatti, lo smartphone può trasformarsi in qualsiasi cosa ci occorra: musica, torcia, bussola, mappa, walkietalkie, tv, telecamera, Qr code, scambio di dati nfc, strumento di lavoro.

Salendo su per la piramide si piazza il pc portatile, anch’esso molto utile e sempre più evoluto. Il suo ruolo passa dal ludico al professionale, permettendo ottime performance a coloro che amano il mondo dei videogiochi online (prevalentemente i giovani maschi) ed alta affidabilità a coloro che lo usano per scopi lavorativi.

Un gradino più su troviamo le smart tv, che sempre grazie alla tecnologia sono collegate alla rete e connesse con altri apparati quali gli smartphone.

Entrano a far parte della piramide, ricordando il piano Impresa 4.0 e di conseguenza l’importante ruolo assunto dall’IoT, anche gli apparecchi intelligenti come Alexa e Google, apparecchi interconnessi tra di loro che da una parte portano ad essere sempre più smart e dall’altra rendono l’uomo sempre più pigro. Basti pensare che oggi è possibile cambiare canzone semplicemente pronunciando la frase “cambia canzone”, senza la necessità di premere il bottone sull’impianto hi-fi.

In cima alla nostra piramide abbiamo gli auricolari wireless, che pur non avendo riscosso il successo sperato, sono sicuramente un accessorio ben apprezzato sia dai giovani che dai meno giovani.

Alla luce di ciò e dell’importante ruolo dell’ormai prossima connessione 5G e dell’attuazione del piano Impresa 4.0, si può affermare che la tecnologia sta facendo enormi passi avanti, andando a migliorare lo stile di vita dell’uomo in termini di efficacia ed efficienza.

← Torna all’elenco
Disclaimer: alcune foto ed immagini pubblicate sul sito sentieridigitali.it sono tratte da Internet, e pertanto il sito non ne detiene alcun diritto di autore.
Qualora il soggetto ritratto o il detentore dei diritti sia contrario alla pubblicazione, lo segnali, via mail redazione@sentieridigitali.it oppure via tel. 06-5196.6778; la redazione provvedera' tempestivamente a rimuovere il materiale indicato.

© 2007-2018 Sentieri Digitali - Reg. Trib di Roma n. 538/07
Una iniziativa editoriale di SI-IES Istituto Europeo Servizi srl
P. Iva 04032171003