SALUTE

Covid, pandemia, OMS

21/05/2020
di Francesco Chiappetta

Siamo stati retrocessi al 6° posto per i contagi nel mondo. Al primo posto gli Stati Uniti con 1.552.594, poi la Russia con 317.554, il Brasile con 291.579, UK con 249.619, Spagna con 232.555, Italia con 227.364 e poi Francia con 181.700. A seguire Germania 178.748, Turchia 152.587 e Iran 129.341, queste sono le prime dieci posizioni, all’ ultima posizione fra gli over 100, Trinidad e Tobago con 116. La redazione di Sentieri Digitali e il comparto studi e ricerca di SI-IES hanno seguito l’andamento dei contagi nel mondo per 154 paesi.
 
Tutti guardano con occhi sospetti la Cina. Il Presidente degli USA, Donald Trump, mercoledì 20 maggio ha occupato le ore dell’alba per mettere in rete una serie di tweet provocatori. La sua controversia con la Cina è legata all’aver causato il “massacro mondiale” del Coronavirus. Trump sta cercando di investire sull’argomento anche il G7. Ha criticato l’OMS, Organizzazione Mondiale della Sanità, un’organizzazione internazionale a base universale che nell’art. 57 dello Statuto delle Nazioni Unite rientra in quelle definite come “Istituti Specializzati” costituiti come intergovernativi ed aventi, in conformità ai loro statuti, vasti compiti internazionali nei campi economico, sociale, culturale, educativo, sanitario e simili. Organizzazione indipendente a carattere permanente e struttura aperta, con propri organi direttivi, con un proprio bilancio e segretariato. Il Trattato istitutivo è entrato in vigore il 7 aprile 1945. Esso prevede che la salute di tutti i popoli è una condizione fondamentale per la tutela della pace e della sicurezza e dipende dalla più completa collaborazione tra gli individui e tra gli Stati. Il 30 gennaio l’OMS ha dichiarato l’epidemia da Covid-19 un’emergenza di sanità pubblica di rilevanza internazionale e l’11 marzo ha istituito la “situazione pandemica”.
 
Bill Gates è uno dei principali donatori privati ma alcuni hanno dubbi sulla sua bontà e in molti si chiedono se il suo sia un puro mecenatismo o se costituisca un modo per influire sulle decisioni della sanità globale. I contributi attualmente sono all’80% provenienti dagli Stati membri ed il 20% da donatori privati. Anche in questa circostanza, in tempi di pandemia, non sono mancate le polemiche.

← Torna all’elenco
Disclaimer: alcune foto ed immagini pubblicate sul sito sentieridigitali.it sono tratte da Internet, e pertanto il sito non ne detiene alcun diritto di autore.
Qualora il soggetto ritratto o il detentore dei diritti sia contrario alla pubblicazione, lo segnali, via mail redazione@sentieridigitali.it oppure via tel. 06-5196.6778; la redazione provvedera' tempestivamente a rimuovere il materiale indicato.

© 2007-2018 Sentieri Digitali - Reg. Trib di Roma n. 538/07
Una iniziativa editoriale di SI-IES Istituto Europeo Servizi srl
P. Iva 04032171003