Comunicazione deviata

Per anni i nostri talk show hanno invitato associazioni e singoli cittadini di religione musulmana in cui durante il dibattito emergeva che le donne si vestono in maniera volontaria con il loro abito-burka. Volontaria inteso come un’azione voluta senza obblighi. È così vera la notizia che, i mezzi di comunicazione come radio e televisione, fanno vedere il popolo afgano che vede in prima fila delle donne fortemente coraggiose come giovani e meno giovani, sfilare senza il burka. È intervenuta subito la religione invitandole a mettersi il burka in quanto è tentazione verso gli uomini e invitandole a rimanere in casa. La ribellione da parte delle donne è che hanno conquistato la libertà da oltre due anni con il benestare delle autorità locali, abituandosi a vestire con molta libertà, sia di tipo occidentale che ‘’non’’. La costrizione da parte dei talebani è così violenta che solo donne coraggiose hanno avuto la forza di ribellarsi.

La cosa umiliante sono i movimenti femministi sia italiani che Europei, bravi in quei talk show che finora è servito a nulla. Visto che è servito a nulla, continuiamo a blaterare senza ottenere un minimo di successo. D’altro canto, avere successo significa chiudere l’argomento mentre, l’insuccesso è un successo, perché si può parlare ancora.

Abbiamo avuto dei cortei per cose modeste e che interessavano a pochissime persone per cose serie come il mondo afgano che era convinto di aver conquistato la libertà.

Guai se qualche donna si permette di dire ‘’io non sono stata invitata e quindi non ho potuto esprimere la mia solidarietà’’ perché il concetto di solidarietà vuol dire anche agire con dei gesti, aggregarsi e, se necessario, urlare, oppure in modo più pacifico, mettiamo fuori la finestra delle proprie abitazioni un panno come segno di protesta e partecipazione del popolo femminile afgano che vuole crescere, studiare, scegliere il proprio lavoro e poter studiare anche in altri paesi.

Donne svegliatevi, ma non solo voi, anche gli uomini, i giovani e i movimenti religiosi che devono stare al vostro fianco.

Articolo precedenteAncora Tim
Prossimo articoloWelfare aziendale
SI-IES srlhttp://www.si-ies.it/
SI-IES Istituto Europeo Servizi srl è una società di consulenza strategica e direzionale, dinamica ed innovativa, che propone servizi e soluzioni altamente professionali per generare valore e centrare gli obiettivi del cliente. Gli elementi distintivi che caratterizzano il modo di operare sono competenza, affidabilità, esperienza, passione ed entusiasmo, proponendo soluzioni "chiavi in mano" che includono l'intera filiera realizzativa.

Altri articoli dell'autore

Puoi leggere anche...

567FansLike
1,490FollowersFollow
Advertisment

Ultime notizie

Agroalimentare e la sua filiera

I lettori di Sentieri Digitali hanno avuto modo di comprendere l’impegno costante per un settore così strategico del nostro Paese e dell’Europa. Nell’ambito della...

L’acqua

L’acqua vuol dire vita e quindi è un bene primario. Senza fare polemiche è ben rappresentare che la rete idrica del nostro paese a dir...

Comunità Energetica

Il Clean Energy for Europe Package è basato su una proposta della Commissione Europea del Novembre 2016 e definisce gli obiettivi e la strategia...

Vuoi avere le notizie aggiornate ogni mercoledi?

Iscriviti alla newsletter

LinkedIn
LinkedIn
Share