PNRR e Industria 4.0: mancano i professionisti

Nella più recente riunione del Digital Innovation Hub virtuale, il 30 novembre scorso, abbiamo incontrato l’Ing. Giovanni Gasbarrone, dirigente CIU Unione delle professioni intellettuali, con il quale abbiamo affrontato il tema della trasformazione digitale e le difficoltà nel realizzare progetti in ambito PNRR ed Industria 4.0 a causa della carenza di figure professionali specializzate, in special modo riguardo le aree della Intelligenza Artificiale, Big Data e Data Analytcs. Ordini professionali e nuove professioni devono attivarsi per affiancare enti locali e aziende, che hanno difficoltà a cogliere la grande opportunità dei bandi PNRR, lungo tutta la filiera: dalla partecipazione ai bandi alla stesura dei progetti esecutivi, fino al monitoraggio e la realizzazione degli stessi.

La riflessione che abbiamo tratto dall’incontro riguarda il rischio di una ennesima occasione mancata per il nostro Paese, analogamente a quanto accade con i fondi europei, che in molte aree svantaggiate non si riescono ad utilizzare per mancanza delle risorse umane che dovrebbero occuparsene.

Simile è la situazione per molte PMI, che non riescono ad innovare perché al loro interno non c’è la “cultura” dell’innovazione e la capacità di affrontare i temi tecnologici con l’adeguata competenza: ne consegue la rinuncia ad interessanti finanziamenti a fondo perduto con i quali si potrebbe migliorare la produttività aziendale, con vantaggi per imprenditori e lavoratori.

Serve un cambio di passo: è necessario che ordini ed associazioni professionali, così come università, centri di ricerca pubblici e privati, oltre ad iniziative come il nostro DIHV, si mettano a disposizione di coloro che vorrebbero innovare, ma non hanno le figure professionali necessarie nelle loro strutture. Enti pubblici ed imprese hanno a disposizione, con il PNRR, un’occasione unica, per la quale possono contare su professionisti e strutture dedicate. Ora è importante che si trovi il modo per mettere in contatto i diversi soggetti, per assicurare al nostro Paese un futuro migliore.

 

Francesco Chiappetta
Il prof. Francesco Chiappetta, manager d'azienda, è stato docente universitario di vari atenei. Ha profonda esperienza comprovata da incarichi importanti in azienda leader nel settore delle telecomunicazioni. La sua esperienza diversificata ha l’obiettivo di fornire consulenza direzionale, innovativa e approfondita. E' iscritto all'albo dei giornalisti dal 2005, successivamente nel 2007 pone un’iniziativa editoriale, per la società Si -ies, fondando Sentieri Digitali E-magazine di creatività e tecnologia per la comunicazione d’impresa. L’obiettivo di Sentieri Digitali è dedicato alla Comunicazione d’impresa in senso lato: ovvero dalle grandi imprese alle pmi e gli artigiani, dai professionisti alle PA, dal Marketing agli obblighi d’informazione per le società quotate. L’intero contesto dell’e-magazine è incentrato sui passi evolutivi della trasformazione digitale.

Altri articoli dell'autore

Puoi leggere anche...

567FansLike
1,481FollowersFollow
Advertisment

Ultime notizie

Agroalimentare e la sua filiera

I lettori di Sentieri Digitali hanno avuto modo di comprendere l’impegno costante per un settore così strategico del nostro Paese e dell’Europa. Nell’ambito della...

L’acqua

L’acqua vuol dire vita e quindi è un bene primario. Senza fare polemiche è ben rappresentare che la rete idrica del nostro paese a dir...

Comunità Energetica

Il Clean Energy for Europe Package è basato su una proposta della Commissione Europea del Novembre 2016 e definisce gli obiettivi e la strategia...

Vuoi avere le notizie aggiornate ogni mercoledi?

Iscriviti alla newsletter

LinkedIn
LinkedIn
Share