Cybersecurity maggiore rischio su internet

Maggiore utilizzo di internet e maggiore rischio di cybersecurity

La globalizzazione e la continua diffusione di internet nel mondo, assieme all’aumento costante di dispositivi mobili, impone l’adozione di misure adeguate a protezione. In particolare, l’evoluzione tecnologica della telefonia e della rete 5G aumenta il numero di potenziali attacchi informatici (cybersecurity).

Quanti attacchi informatici ci sono in Italia? (Cybersecurity)

Nel 2019 sono stati registrati 1670 attacchi “gravi”, +7% rispetto l’anno precedente e +91,2% rispetto a cinque anni prima, è quanto emerge dallo studio Clusit.

È un quadro decisamente poco rassicurante in ottica del 2020 che ha visto nel periodo del Lockdown, la diffusione dello smart-working.

I collegamenti da remoto, spesso, sono con dispositivi personali e collegati a reti domestiche, spesso, non aggiornate o non adeguate (in termini cybersecurity). L’aumento del traffico nella rete domestica, non adeguata, aumenta esponenzialmente la possibilità di attacchi e quindi l’accesso nei sistemi aziendali.

Le aziende italiane, proiettate verso industria 4.0, Impresa 4.0, sottovalutano o non sono adeguate a garantire la questione della Cybersecurity e dei sistemi a protezione dei dati. Infatti, come si evince dallo studio di Comparitech, l’Italia nel 2020 si trova attualmente in quarantaseiesima posizione.

L’analisi ha identificato che la maggior parte degli attacchi sono di tipo Malware, nello specifico Ransomware, ed in crescita il Phishing.

Strategia per la Cybersecurity

In linea con La Strategia per la Sicurezza 2020-2025, presentata dalla Commissione Europea a fine luglio, la cybersecurity è diventata la sfida prioritaria alla quale far fronte. L’ Italia presenta molti soggetti che si occupano delle nuove tecnologie 4.0: il nuovo Atlante I4.0 del Ministero dello Sviluppo Economico ne conta 675, dai Competence Center ai Digital Innovation Hub, ai PID in più ci sono centri privati delle varie sigle, non ancora aderenti, registrati in ambito europeo.

In tema di formazione Cybersecurity sono nati molti Master, che sempre in linea con la strategia europea, ha come obiettivo aumentare il numero di esperti del settore consapevoli che le minacce alla sicurezza, sempre più legate alla digitalizzazione, sono aumentate e bisogna focalizzarsi sullo sviluppo di capacità di difesa e di resilienza delle infrastrutture.

Alzare il livello di specializzazione

Pertanto, è fondamentale avere Poli specializzati in Cybersicurezza e che siano protagonisti anche in ambito Europeo.

Altri articoli dell'autore

Puoi leggere anche...

565FansLike
1,538FollowersFollow
Advertisment

Ultime notizie

Protagonisti della scena green

Le Nazioni Unite e l’Agenda 2030 hanno chiesto che si aumenti il riciclo e il reimpiego di acqua riducendo così l’inquinamento e il rilascio...

Che direzione stiamo prendendo?

“L’occasione storica per investire sulla sostenibilità”. È stato detto da ogni personalità di rilievo a livello internazionale e, anche in Europa, sta diventando una...

Non solo il digitale, anche l’idrogeno

L’idea non originale viene dal primo ministro del Regno Unito Boris Johnson: “nel campo della tecnologia dell’idrogeno è possibile avere una ripartenza verso il...

Vuoi avere le notizie aggiornate ogni mercoledi?

Iscriviti alla newsletter