Google Maps si aggiorna con nuove funzioni

L’evoluzione di Google Maps segue le necessità che emergono nella popolazione, al fine di rimanere sempre aggiornato alle esigenze quotidiane. Alcune novità , parte delle quali sono ancora a livello sperimentale, rendono il motore di ricerca sempre più utile.

Il primo aggiornamento riguarda la presenza sulle mappe delle stazioni di ricarica rapida per le auto elettriche nella versione di Google Maps per Android ed IPhone. Tal stazioni, ancora poco presenti nel territorio, sono un elemento critico nella diffusione della tecnologia full-electric, e costituiscono una difficoltà nell’uso quotidiano. Utilissima quindi la possibilità di filtrare le stazioni di ricarica per trovare l’opzione più efficiente in termini di tempo, mostrando solo le stazioni di “ricarica rapida” (che include stazioni con caricatori da 50kW o superiori) compatibili con la presa utilizzata dalla propria auto. Questo aggiornamento è disponibile solo nei paesi in cui esistono stazioni di ricarica per veicoli elettrici.

Un altro aggiornamento riguarda una funzione di realtà aumentata, denominata Ricerca con Live View, che sovrappone più informazioni sui punti di interesse locali a quelli reali nel mondo intorno all’utente, visibili puntando la telecamera dello smartphone verso i luoghi di interesse.. Tale funzione è per ora sperimentale, in quanto disponibile solo in sei grandi città: New York, Londra, Los Angeles, San Francisco, Tokyo e Parigi.

Il funzionamento è il seguente: sollevando lo smartphone per inquadrare ciò che ci circonda, quindi toccando l’icona della fotocamera in Maps, si vedranno i punti di riferimento, quali parchi, hotel, ristoranti, bar, banche e bancomat nelle vicinanze. Si vedranno anche informazioni riguardo lo stato attuale del singolo luogo: quanto è occupato, se è aperto, qual è la fascia di prezzo e come viene valutato dagli utenti di Google Maps.

Infine, Google ha esteso a tutti i mercati globali la sua funzione Luoghi accessibili, che mostra un’icona su ciascun profilo di azienda commerciale, per indicare se è accessibile in sedia a rotelle. L’opzione era disponibile dal 2020 negli Stati Uniti, in Australia, nel Regno Unito e in Giappone. Google ha evidenziato che la funzione può essere utile anche per le persone che camminano con un passeggino o un carrello, poiché potrebbero voler sapere se una rampa di accesso è disponibile prima di visitare un luogo specifico. L’indicatore di accessibilità è fornito da proprietari di attività commerciali e dalle persone che utilizzano Google Maps.

Un insieme di funzioni che ampliano l’utilità di Goolge Maps e ne potenziano la capacità di rispondere alle esigenze degli utenti.

Altri articoli dell'autore

Puoi leggere anche...

567FansLike
1,481FollowersFollow
Advertisment

Ultime notizie

Agroalimentare e la sua filiera

I lettori di Sentieri Digitali hanno avuto modo di comprendere l’impegno costante per un settore così strategico del nostro Paese e dell’Europa. Nell’ambito della...

L’acqua

L’acqua vuol dire vita e quindi è un bene primario. Senza fare polemiche è ben rappresentare che la rete idrica del nostro paese a dir...

Comunità Energetica

Il Clean Energy for Europe Package è basato su una proposta della Commissione Europea del Novembre 2016 e definisce gli obiettivi e la strategia...

Vuoi avere le notizie aggiornate ogni mercoledi?

Iscriviti alla newsletter

LinkedIn
LinkedIn
Share