ChatGPT, allarme nelle scuole Usa

Negli Usa, numerosi distretti scolastici stanno vietando ChatGPT, un nuovo chatbot basato sull’intelligenza artificiale in grado di rispondere a qualsiasi quesito ed anche scrivere saggi complessi. Lo strumento gratuito alimentato dalla startup tecnologica OpenAI sta sollevando timori che gli studenti utilizzino questa tecnologia per imbrogliare.

Dopo che ChatGPT è stato rilasciato il 30 novembre, il distretto unificato di Los Angeles ha bloccato l’accesso degli studenti alla tecnologia su reti e dispositivi per “proteggere l’onestà accademica durante lo svolgimento di un incarico rischio/beneficio”.

New York City, il più grande distretto scolastico pubblico della nazione, ha citato gli “impatti negativi sull’apprendimento degli studenti” e le “preoccupazioni riguardanti la sicurezza e l’accuratezza dei contenuti”, nonché l’impatto che la tecnologia potrebbe avere sulla creazione di capacità di risoluzione dei problemi per gli accademici e la possibilità di costruire una professionalità completa per il futuro.

Il divieto di accesso a ChatGPT sulla rete scolastica e sui dispositivi assegnati agli studenti è motivata dal desiderio dei docenti di “rimanere educatori esemplari” e che “si aspettano il massimo livello di onestà” dai loro allievi.

ChatGPT è una scorciatoia per gli studenti, che ostacola il processo di apprendimento della scrittura. Infatti, il processo di creazione e revisione di un testo per rendere la scrittura il più chiara e concisa possibile e per spiegare nel modo più adeguato il proprio pensiero  è uno skill che gli studenti devono acquisire per il loro futuro lavorativo.

Ora, la domanda principale che riguarda gli educatori è come incorporare questa nuova tecnologia nell’insegnamento e nell’apprendimento, in modo tale che gli studenti possano acquisire vere competenze durante gli anni scolastici. ChatGPT può diventare un’esperienza educativa, e le scuole potrebbero imparare a utilizzarne i vantaggi, evitando i suoi punti critici. Infatti, il progresso tecnologico non si può fermare, e va governato: ad esempio, valutando gli allievi in base a pensiero critico, risoluzione dei problemi e ragionamento piuttosto che riguardo la semplice capacità di scrittura di saggi.

Altri articoli dell'autore

Puoi leggere anche...

567FansLike
1,481FollowersFollow
Advertisment

Ultime notizie

Agroalimentare e la sua filiera

I lettori di Sentieri Digitali hanno avuto modo di comprendere l’impegno costante per un settore così strategico del nostro Paese e dell’Europa. Nell’ambito della...

L’acqua

L’acqua vuol dire vita e quindi è un bene primario. Senza fare polemiche è ben rappresentare che la rete idrica del nostro paese a dir...

Comunità Energetica

Il Clean Energy for Europe Package è basato su una proposta della Commissione Europea del Novembre 2016 e definisce gli obiettivi e la strategia...

Vuoi avere le notizie aggiornate ogni mercoledi?

Iscriviti alla newsletter

LinkedIn
LinkedIn
Share