ESAME IN SOSTENIBILITA’ AMBIENTALE: IMPRESE ITALIANE CI RIVEDIAMO AL PROSSIMO APPELLO!

“Less artificial, more intelligent, always human, discutere di innovazione e tecnologia” questo il tema del Capri Digital Summit di quest’anno, intrattenuto al grand hotel Quisisana che ha mostrato i risultati di un’indagine Swg per EY.
 
In particolare l’indagine riguarda il rispetto ambientale nelle imprese italiane e i risultati, purtroppo, non sono stati dei migliori.  Il 60% dei lavoratori di società di medio-grandi dimensioni ritengono,  infatti , che le aziende presso le quali lavorano siano poco attente all’ambiente e solo il 50% pensa che agiscano consapevolmente in termini di responsabilità. Secondo la ricerca, il 70% giudica i manager attenti a fare gli interessi degli azionisti, ma poco o per niente attenti a investire parte dei ricavi per il benessere del territorio. Oltre il 70% dei lavoratori intervistati ritiene che ragionare in termini di sostenibilità ambientale e sociale sia un dovere per tutte le grandi aziende.
 
“La mission delle aziende – prosegue la ricerca – non è più il profitto a tutti i costi, ma un profitto sostenibile. L’impresa non è più un soggetto isolato dal contesto, ma si inserisce in un sistema che interagisce costantemente con l’ambiente esterno.”
 
In questo i leader hanno una grande responsabilità", ha commentato Donato Iacovone, AD di EY in Italia e managing partner dell’Area mediterranea. "I leader di oggi devono pensare a crescere i leader di domani. Non dovranno solo essere eccellenti tecnicamente e nella gestione di persone e dinamiche di potere, ma gli si chiederà di saper comunicare, immaginare l’evoluzione della tecnologia e sviluppare empatia e soluzioni nei confronti delle persone e della comunità. Le nuove generazioni di manager – ha proseguito Iacovone – stanno mettendo la sostenibilità del business al centro delle loro riflessioni. E secondo la ricerca Swg per EY quasi l’80% dei lavoratori ritiene che siano le imprese a dover guidare la rivoluzione culturale della sostenibilità".
 
Le imprese, e i loro manager in primis, sono chiamate ad un grande salto di paradigma che non riguarda solo i processi produttivi, ma il loro stesso significato di agire. Le nuove sensibilità dei manager e della loro clientela si rinforzano reciprocamente attorno al tema della sostenibilità e la capacità delle imprese di essere vicine, di comunicare e di indirizzare l’opinione pubblica, le rende dei soggetti chiave per agire come volano verso un mondo più sostenibile.
Articolo precedenteBitcoin
Prossimo articoloH come Horizon

Altri articoli dell'autore

Puoi leggere anche...

570FansLike
1,538FollowersFollow
Advertisment

Ultime notizie

E-mobility

Innovazioni importanti nel campo dell'e-mobility Chi crede nell’innovazione e nella trasformazione digitale non ha difficoltà ad applicare questo ragionamento anche per ciò che riguarda le...

Protagonisti della scena green

Le Nazioni Unite e l’Agenda 2030 hanno chiesto che si aumenti il riciclo e il reimpiego di acqua riducendo così l’inquinamento e il rilascio...

Che direzione stiamo prendendo?

“L’occasione storica per investire sulla sostenibilità”. È stato detto da ogni personalità di rilievo a livello internazionale e, anche in Europa, sta diventando una...

Vuoi avere le notizie aggiornate ogni mercoledi?

Iscriviti alla newsletter

LinkedIn
LinkedIn
Share