PNRR e piattaforme

Cassa Depositi e Prestiti, Invitalia e Mediocredito sono gli attori principali della piattaforma che è in arrivo destinata ai revisori a supporto degli enti locali per l’attuazione del PNRR. La SI-IES ed anche il Digital Innovation Hub Virtuale – DIHV – sono impegnati sull’argomento con competenze specifiche.

Il coordinamento per la gestione della piattaforma sarà della Presidenza del Consiglio, oltre al MEF, Funzione Pubblica, Invitalia e Mediocredito. La stessa piattaforma assolve ad alcuni compiti: fornire assistenza tecnico-operativa per mezzo di un modello di funzionamento compatibile con la capacità operativa di ciascuna istituzione ed anche coerente con le rispettive competenze. La piattaforma dei servizi che si intende creare sarà rivolta a sostenere l’intero ciclo di vita dei progetti a partire dalle fasi di progettazione a quella di realizzazione, modulando soluzioni di assistenza da remoto su base desk unite a quelle fornite per sostenere l’attuazione ed individuare le più giuste soluzioni.

Per quanto concerne gli interventi cosiddetti “a regia”, la partnership per l’assistenza tecnica svolge un ruolo proattivo a supporto delle amministrazioni titolari già a partire della fase di definizione dei bandi, offrendo soluzioni per la gestione degli stessi, individuando subito eventuali criticità sul territorio ed intervenendo coerentemente per la loro tempestiva soluzione: lavoro delicato che richiede esperienza e responsabilità.

La SI-IES, esperta del lavoro descritto, sottolinea l’aspetto legato alla “esperienza e responsabilità”.

Il supporto previsto per gli enti locali invece sarà reso disponibile per gli interventi già attivati e per le misure ancora da avviare; sarà erogato per mezzo di portali informatici interoperabili o in fase di completamento.

Gli ambiti individuati secondo SI-IES sono quattro a partire dal supporto centralizzato, servicing in gestione dei fondi, supporto diretto ad infine sportello tecnico.

Il progetto è ambizioso, ma l’esperienza di chi scrive invita alla riflessione: servono persone che collaborano con la Pubblica Amministrazione e che conoscono le modalità di gestione e dialogo con gli “Ambiti”, in particolare i comuni del nostro Paese.

Si parla infine anche di sportello tecnico che preveda la verifica di ammissibilità della spesa ed il supporto al trasferimento delle risorse. È previsto che la piattaforma potrà essere estesa al contributo di ulteriori istituzioni in grado di ampliare il supporto e sarà strutturata anche per orientare l’azione delle numerose task force territoriali del PNRR.

Stefano Liardo

Articolo precedenteCybersecurity
Prossimo articoloDigitale, Innovazione e Cambiamento

Altri articoli dell'autore

Puoi leggere anche...

567FansLike
1,490FollowersFollow
Advertisment

Ultime notizie

Agroalimentare e la sua filiera

I lettori di Sentieri Digitali hanno avuto modo di comprendere l’impegno costante per un settore così strategico del nostro Paese e dell’Europa. Nell’ambito della...

L’acqua

L’acqua vuol dire vita e quindi è un bene primario. Senza fare polemiche è ben rappresentare che la rete idrica del nostro paese a dir...

Comunità Energetica

Il Clean Energy for Europe Package è basato su una proposta della Commissione Europea del Novembre 2016 e definisce gli obiettivi e la strategia...

Vuoi avere le notizie aggiornate ogni mercoledi?

Iscriviti alla newsletter

LinkedIn
LinkedIn
Share