InvestEU e EU4Health

InvestEU

Il 9 marzo 2021, il Parlamento europeo ha approvato due elementi fondamentali del prossimo programma 2021-2027, ovvero il Programma di investimenti InvestEU e quello relativo alla salute EU4Health. Entrambi hanno come obiettivo la ripresa dalla pandemia e favorire la crescita socioeconomica dell’Unione Europea.

Il Programma InvestEU, approvato dal Parlamento con 496 voti a favore, 57 contrari e 144 astensioni, potrà attivare una garanzia di bilancio di 26,2 miliardi di euro per attrarre investimenti privati in aree chiave strategiche dell’UE, in chiave di ripresa dalla pandemia e della transizione verde e digitale. Il Programma sarà articolato in quattro finestre di finanziamento:

  • infrastrutture sostenibili, con una garanzia di 9,9 miliardi;
  • ricerca, innovazione e digitalizzazione, con una garanzia di 6,6 miliardi;
  • piccole e medie imprese, con una garanzia di 6,9 miliardi;
  • investimenti sociali e competenze, con una garanzia di 2,8 miliardi.

Il Regolamento del Programma prevede la possibilità di allocare fino al 5% dei Fondi strutturali e fino al 4% della dotazione nazionale della Recovery andResilience Facility per costituire una garanzia nazionale nell’ambito di InvestEU.

Inoltre, c’è la reintroduzione dello strumento di sostegno alla solvibilità, volto a garantire sostegno di capitale alle PMI in difficoltà a seguito della pandemia. Il 30% degli investimenti nell’ambito di InvestEU dovrà essere usato per la realizzazione degli obiettivi climatici dell’UE e tutti i progetti di investimento saranno valutati sulla base del principio sul non arrecare danni ambientale.

Il Programma si basa sull’esperienza del Fondo Europeo per gli Investimenti Strategici (FEIS) e, tramite la garanzia che istituisce, permetterà ai partner di assumere rischi maggiori e sostenere così progetti ad alto rischio. I partner di investimento saranno il Gruppo BEI (composto dalla Banca Europea per gli Investimenti e dal Fondo Europeo per gli Investimenti), le banche nazionali di

promozione e altre Istituzioni finanziarie internazionali. Oltre al fondo di garanzia, il Programma prevede l’InvesteEU Advisory Hub che fornirà supporto e assistenza tecnica, contribuendo all’identificazione, alla preparazione e allo sviluppo di progetti di investimento – e l’InvestEU portal – una piattaforma contenente le opportunità di investimento presenti nell’UE, volta a mettere in contatto gli investitori e i promotori di progetti.

A seguito dell’approvazione del Parlamento, il 17 marzo 2021 il Consiglio ha adottato il Programma InvestEU, il cui Regolamento è entrato in vigore – con effetti retroattivi a decorrere dal1° gennaio 2021 – il 26 marzo 2021, data di pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea.

EU4Health

Sempre il 9 marzo, il Parlamento europeo, con 631 voti favorevoli, 32 contrari e 34 astensioni, ha approvato anche il l’accordo su EU4Health, il Programma europeo per la salute. Con una dotazione totale di 5,1 miliardi di euro, è il programma più grande investimento in ambito sanitario mai approvato dall’UE, ha l’obiettivo di migliorare e innovare i sistemi sanitari, aumentarne la resilienza, preparare l’Unione Europea alle minacce sanitarie e alle emergenze pandemiche come quella in corso, e contribuire alla lotta contro il cancro.

Il Programma ha i seguenti obiettivi generali:

  • migliorare e promuovere la salute nell’Unione al fine di ridurre l’onere delle malattie trasmissibili e non trasmissibili, sostenendo la promozione della salute ela prevenzione delle malattie, riducendo le disuguaglianze sanitarie, favorendo stili di vita sani e promuovendo l’accesso all’assistenza sanitaria;
  • proteggere le persone nell’Unione dalle gravi minacce per la salute a carattere transfrontaliero e rafforzare la capacità di risposta dei sistemi sanitari e il coordinamento tra gli Stati membri per far fronte a gravi minacce per la salute a carattere transfrontaliero;
  • migliorare la disponibilità e l’accessibilità economica dei medicinali e dei dispositivi medici e dei prodotti pertinenti per le crisi sanitarie nell’Unione e sostenere l’innovazione in relazione a tali prodotti;
  • rafforzare i sistemi sanitari migliorandone la resilienza e sviluppando l’efficienza delle risorse, in particolare:
  1. sostenendo il lavoro integrato e coordinato tra gli Stati membri;
  2. promuovendo l’attuazione delle migliori pratiche e promuovendo la condivisione dei dati;
  3. rafforzando il personale sanitario;
  4. affrontando le implicazioni delle sfide demografiche;
  5. portando avanti la trasformazione digitale.

Il Programma non si limita a fornire una risposta alla pandemia di COVID-19, ma propone dei miglioramenti a medio e lungo termine dei sistemi sanitari europei, con una particolare attenzione alla loro innovazione e digitalizzazione, alla condivisione di dati e a un approccio improntato alla prevenzione e alla promozione di stili di vita sani.

Articolo precedenteInsegnare con IA
Prossimo articoloLibertà

Altri articoli dell'autore

Puoi leggere anche...

567FansLike
1,509FollowersFollow
Advertisment

Ultime notizie

La transizione ecologica e l’accesso agli incentivi

La necessità di procedere verso una transizione ecologica è sempre più pressante e l’Unione Europa ha fissato diversi obiettivi da raggiungere. Entro il 2030...

Siamo sempre connessi!

Consumi in stand-by Ormai non si da più freno al consumo di energia elettrica a partire dai cellulari lasciati in carica tutta la notte, i...

Energia intelligente

Il concetto di energia intelligente Si instaura con la Decisione n. 1639/2006/CE del Programma Energia Intelligente Europa (EIE), il quale prevedeva tra i suoi obiettivi...

Vuoi avere le notizie aggiornate ogni mercoledi?

Iscriviti alla newsletter

LinkedIn
LinkedIn
Share