Un’opportunità per le aziende

Come vi avevamo già preannunciato, lo scorso 15 dicembre a Civitanova Marche all’interno dell’assemblea annuale del cluster e-living, si è svolta la presentazione dei risultati del Progetto Shell al quale hanno partecipato 12 ingegneri dell’Università Politecnica delle Marche.

Durante la giornata conclusiva di presentazione di un progetto che non a caso è stato denominato “Ecosistemi domestici condivisi ed interoperabili per ambienti di vita sostenibili, confortevoli e sicuri”, da quanto evidenziato dallo stesso Prof. Marco D’Orazio, fra i responsabili di gestione e coordinamento  del progetto formativo, sono emerse molte componenti interessanti e sfidanti. All’interno dei corsi, che hanno avuto una durata di due anni ed erano suddivisi su due filoni di perfezionamento – “Tecnico per l’applicazione di tecnologie domotiche per gli ambienti di vita”, e “Tecnico-ricercatore per lo sviluppo di tecnologie domotiche per gli ambienti di vita – i discenti hanno appreso competenze di diverso tipo: ingegneristico per lo sviluppo di tecnologie attraverso lezioni in aula e laboratori svoltisi presso UNIVPM  e il Politecnico di Milano; competenze economiche e manageriali con attività operative all’Area Science Park di Trieste; competenze di sviluppo e progettazione sia a livello tecnico che economico e strategico-manageriale con la realizzazione di progetti innovativi e di startup; capacità professionali, operative e relazionali concrete con il tiricinio in Telecom Italia Spa. Hanno potuto, inoltre, comprendere l’evoluzione del settore dell’innovazione tecnologica, in particolare in ambito domotico ma non solo, anche a livello internazionale visitando laboratori nazionali (CNR) ed esteri (vedi la Silicon Valley – CNR, Berkeley University, Tesla, Google).

Dei progetti sviluppati sotto il profilo ingegneristico ed economico emergono:

Genlux LightCare – Lampada Li-fi (Ursetta, Falistocco, Falasconi);

Wenode – Rete sensorizzata coordinamento soccorsi (Cianca, Cerioni, Buratti);

Smart-tile – Rivestimento ceramico precablato (Caporaletti, Antonelli);

Pass-Key – Smart key per controllo accessi (Benucci, Azzolini, Farabini);

Higor – Servizio gestione soggiorno ospiti (D’Antonio, Biancini, Giommetti).

Gli studenti dei corsi di perfezionamento, con background differenti, si stanno ora approcciando al mondo del lavoro, cercando posizioni sfidanti legate all’innovazione tecnologica, nello specifico, ma non in modo esclusivo, per la domotica e gli ambienti di vita. Per qualunque interesse e per maggiori informazioni o per consultare i CV dei perfezionandi potete scrivere all’indirizzo mail: progettoshell@si-ies.it, o visitare l’area placement della piattaforma apprendimentocollaborativo.it.

Altri articoli dell'autore

Puoi leggere anche...

566FansLike
1,538FollowersFollow
Advertisment

Ultime notizie

Protagonisti della scena green

Le Nazioni Unite e l’Agenda 2030 hanno chiesto che si aumenti il riciclo e il reimpiego di acqua riducendo così l’inquinamento e il rilascio...

Che direzione stiamo prendendo?

“L’occasione storica per investire sulla sostenibilità”. È stato detto da ogni personalità di rilievo a livello internazionale e, anche in Europa, sta diventando una...

Non solo il digitale, anche l’idrogeno

L’idea non originale viene dal primo ministro del Regno Unito Boris Johnson: “nel campo della tecnologia dell’idrogeno è possibile avere una ripartenza verso il...

Vuoi avere le notizie aggiornate ogni mercoledi?

Iscriviti alla newsletter