Gli Usa vieteranno TikTok?

Un nuovo disegno di legge di un gruppo bipartisan di legislatori, se approvato, vieterebbe TikTok negli Stati Uniti dopo anni di ampia preoccupazione delle amministrazioni Trump e Biden sulla potenziale influenza del governo cinese sulla società.

TikTok, di proprietà della società cinese ByteDance, ha sollevato timori negli Stati Uniti, relativamente al rischio che i funzionari del governo cinese possano ottenere l’accesso ai dati degli utenti statunitensi ai sensi della legge cinese che potrebbe costringere la società a consegnare informazioni. TikTok ha insistito sul fatto che i dati degli utenti statunitensi siano archiviati in modo sicuro al di fuori della Cina, il che dovrebbe tenerli fuori dalla portata dei funzionari governativi: ma non è completamente credibile.

Ma le rassicurazioni dell’azienda hanno fatto ben poco per abbassare il fuoco su TikTok. Il Comitato per gli investimenti esteri negli Stati Uniti è in trattative con la società su come risolvere alcune delle preoccupazioni relative ai dati, anche se secondo quanto riferito una soluzione è stata ritardata . Il direttore dell’FBI Christopher Wray ha recentemente testimoniato davanti al Congresso di essere “estremamente preoccupato” per la potenziale influenza del governo cinese attraverso TikTok sugli utenti statunitensi.

Il nuovo disegno di legge, presentato dal senatore Marco Rubio, R-Fla., e dai deputati Mike Gallagher, R-Wisc., e Raja Krishnamoorthi, D-Ill., vieterebbe “tutte le transazioni da qualsiasi società di social media in, o sotto l’influenza di Cina, Russia e molti altri paesi stranieri preoccupanti”, secondo un comunicato stampa.

L’anti-social Ccp Act – che sta per Averting the National Threat of Internet Surveillance, Oppressive Censorship and Influence, and Algorithmic Learning by the Chinese Communist Party – nomina esplicitamente ByteDance e TikTok come soggetti alle restrizioni del disegno di legge, “a meno che e fino a quando la data in cui il Presidente certifica al Congresso che la società non soddisfa più nessuna delle condizioni descritte”, come quella di essere soggetta a “influenza sostanziale” da parte di un paese di interesse.

″È preoccupante che invece di incoraggiare l’amministrazione a concludere la sua revisione della sicurezza nazionale di TikTok, alcuni membri del Congresso abbiano deciso di spingere per un divieto politicamente motivato che non farà nulla per far avanzare la sicurezza nazionale degli Stati Uniti”, ha dichiarato un portavoce di TikTok. “Continueremo a informare i membri del Congresso sui piani che sono stati sviluppati sotto la supervisione delle principali agenzie di sicurezza nazionale del nostro paese, piani che stiamo implementando a buon punto, per proteggere ulteriormente la nostra piattaforma negli Stati Uniti”.

Ma i dubbi, avendo a che fare con un regime non democratico, rimangono.

Altri articoli dell'autore

Puoi leggere anche...

567FansLike
1,481FollowersFollow
Advertisment

Ultime notizie

Agroalimentare e la sua filiera

I lettori di Sentieri Digitali hanno avuto modo di comprendere l’impegno costante per un settore così strategico del nostro Paese e dell’Europa. Nell’ambito della...

L’acqua

L’acqua vuol dire vita e quindi è un bene primario. Senza fare polemiche è ben rappresentare che la rete idrica del nostro paese a dir...

Comunità Energetica

Il Clean Energy for Europe Package è basato su una proposta della Commissione Europea del Novembre 2016 e definisce gli obiettivi e la strategia...

Vuoi avere le notizie aggiornate ogni mercoledi?

Iscriviti alla newsletter

LinkedIn
LinkedIn
Share