Business sneakers

Il business delle sneakers è in continua crescita: secondo studi in merito passerà dai 62.5 miliardi di dollari di giro d’affari registrato nel 2017 ai quasi 98 miliardi del 2024.
 
La domanda delle ex scarpe da ginnastica si è estesa a macchia d’olio coinvolgendo segmenti di pubblico eterogenei.
Per un consumatore che sceglie la scarpa in ragione della comodità, infatti, ce ne sono altrettanti che acquistano sneakers per motivi differenti, che spaziano dalla moda al collezionismo, fino alla voglia di rafforzare la propria appartenenza ad un movimento culturale.
 
La community degli appassionati si è riunita a Milano per due manifestazioni: da un lato della città (a Fieramilanocity) è andata in scena la prima edizione di Plug-mi, organizzata da Fandango Club e Micam-Fiera Milano, con oltre 30 brand che hanno presentato anteprime di collezioni esclusive e limited edition, dando anche la possibilità ai visitatori di farsi personalizzare i modelli. Dall’altro (in via Orobia, vicino alla Fondazione Prada) si è tenuta la seconda edizione di sneakersness, format internazionale dedicato ai reseller che a Milano ha attirato oltre 10mila visitatori.
 
“Chi compra non vuole solo la sneakers, ma anche riconoscersi in un sistema di valori” afferma Domenico Romano, direttore marketing di AW Lab.
Nonostante i format diversi, le manifestazioni hanno messo in luce l’importanza, al di là del prodotto in sé, dei contenuti extra: «Questa industria è molto complessa- continua Romano, insegna retail multimarca specializzata nella vendita di sportswear  – perché dietro il prodotto c’è un intreccio di elementi culturali diversi, che spaziano dall’arte alla musica fino alla moda.
 
Tra le dimensioni di riferimento delle sneakers culture appunto, c’è anche la moda che, a sua volta, ha cavalcato l’onda del cambiamento sociale, così come era avvenuto con i jeans, portando le sneakers in passerella. Così abbiamo visto le sneakers chiudere la sfilata Louis Vuitton P-E 2018, comparire nell’universo Chanel (per la P-E 2019, con la collaborazione di Pharrell Williams) e riaffermarsi in quello di Prada.
Articolo precedenteTecnologicamente artistici
Prossimo articoloOnde femminili
Avatar
SI-IES srlhttp://www.si-ies.it/
SI-IES Istituto Europeo Servizi srl è una società di consulenza strategica e direzionale, dinamica ed innovativa, che propone servizi e soluzioni altamente professionali per generare valore e centrare gli obiettivi del cliente. Gli elementi distintivi che caratterizzano il modo di operare sono competenza, affidabilità, esperienza, passione ed entusiasmo, proponendo soluzioni "chiavi in mano" che includono l'intera filiera realizzativa.

Altri articoli dell'autore

Puoi leggere anche...

564FansLike
1,516FollowersFollow
Advertisment

Ultime notizie

Energia intelligente

Il concetto di energia intelligente Si instaura con la Decisione n. 1639/2006/CE del Programma Energia Intelligente Europa (EIE), il quale prevedeva tra i suoi obiettivi...

Auto elettriche e le sigle kW e kWh

Promuovere le auto elettriche Siamo sulla strada della mobilità sostenibile e ci stiamo avvicinando al primo obiettivo europeo (2030) per un drastico abbattimento delle emissioni...

Il DIHV incontra l’ISPRA

In occasione del consueto appuntamento mensile, il Digital Innovation Hub Virtuale si è riunito in call conference per approfondire e discutere la tematica relativa...

Vuoi avere le notizie aggiornate ogni mercoledi?

Iscriviti alla newsletter

LinkedIn
LinkedIn
Share