Piero Sandulli ha presentato il suo libro

“Argomenti e riflessioni in tema di giustizia sportiva” (Aracne editore)

Il lavoro è suddiviso in sei parti. La prima parte riguarda profili introduttivi di carattere generale e in maniera semplice ha scritto il senso dello sport nel pensiero di Papa Francesco e cita il primo numero del 2021 della Gazzetta dello Sport “l’avvio di una enciclica sullo sport”. Con spirito giuridico e sportivo, Piero Sandulli, parla di tracce archeologiche di giustizia sportiva e ne rilegge il percorso.

L’autore fa alcune considerazioni sui valori inestimabili della nostra cultura e quanto poco gli stessi vengono valorizzati, mentre dovrebbero rappresentare il nostro <<petrolio>> in grado di fare decollare l’economia del Paese. Inoltre, narra come nasce l’avvocato specialista in diritto sportivo. Citando una recente sentenza del Consiglio di Stato in cui descrive i tre gradi di giudizio, due endofederali e uno esofederale, innanzi ai giudici sportivi seduti presso il CONI. Il Prof. Sandulli, giurista, si sofferma sui profili di queste costituzionalità alla luce della decisione n. 49 del 2011 della Corte Costituzionale investiti della questione di costituzionalità del decreto legge 220/2003, convertito, con modificazione nella legge n. 280/2003, da una ordinanza del Tar del Lazio del Febbraio 2010, che ha provocato un giudizio incidentale di costituzionalità in un processo promosso da un dirigente sportivo presso la Federazione italiana della pallacanestro.

Sempre in tema di legittimità costituzionale della giustizia sportiva cita con riferimento alla decisione n. 160/2019 della Corte costituzionale in cui è interessante leggere le varie fasi. Entrando nel mondo sportivo, Sandulli parla di nuova filiera. È utile soffermarsi sul nuovo Codice di giustizia sportiva, dopo il vaglio della Giunta del Comitato Olimpico Nazionale Italiano. Sandulli sostiene che la nuova normativa ha l’indubbio merito di aver eliminato le stratificazioni che, nel tempo, si erano accumulate rendendone difficile la lettura.

Siamo nell’era COVID-19, infatti ci sono in merito profili processionali, in tema di giustizia sportiva per la lotta al COVID-19. Sandulli in maniera puntuale descrive il decreto “Salva CONI” del 29 gennaio 2021 n. 5.  Il lavoro è racchiuso in 320 pagine ed è un’ottima bibliografia di riferimento.

Per chi conosce il Prof. Piero Sandulli nel leggere il suo ultimo lavoro dà la sensazione non di leggerlo, ma di ascoltarlo.

Consiglio di scoprire cose simpatiche, che vanno verso momenti di crescita del settore e nello stesso tempo riflette sui temi che necessitano di ulteriore sviluppo scientifico.

Piero Sandulli, inoltre, è impegnato anche per le elezioni amministrative al Comune di Roma.

Copertina libro
copertina libro

Articolo precedenteL’analisi aziendale secondo la SI-IES
Prossimo articoloIl Podcast
Francesco Chiappetta
Il prof. Francesco Chiappetta, manager d'azienda, è stato docente universitario di vari atenei. Ha profonda esperienza comprovata da incarichi importanti in azienda leader nel settore delle telecomunicazioni. La sua esperienza diversificata ha l’obiettivo di fornire consulenza direzionale, innovativa e approfondita. E' iscritto all'albo dei giornalisti dal 2005, successivamente nel 2007 pone un’iniziativa editoriale, per la società Si -ies, fondando Sentieri Digitali E-magazine di creatività e tecnologia per la comunicazione d’impresa. L’obiettivo di Sentieri Digitali è dedicato alla Comunicazione d’impresa in senso lato: ovvero dalle grandi imprese alle pmi e gli artigiani, dai professionisti alle PA, dal Marketing agli obblighi d’informazione per le società quotate. L’intero contesto dell’e-magazine è incentrato sui passi evolutivi della trasformazione digitale.

Altri articoli dell'autore

Puoi leggere anche...

567FansLike
1,505FollowersFollow
Advertisment

Ultime notizie

Pirovert – sostenibilità ambientale

IL PROGETTO CHE SI COLLOCA NEL CONTESTO DELLA SOSTENIBILITÀ AMBIENTALE DA IL VIA ALLA FASE DELLA COMUNICAZIONE   La soluzione proposta nel Progetto PIROVERT e,...

La transizione ecologica e l’accesso agli incentivi

La necessità di procedere verso una transizione ecologica è sempre più pressante e l’Unione Europa ha fissato diversi obiettivi da raggiungere. Entro il 2030...

Siamo sempre connessi!

Consumi in stand-by Ormai non si da più freno al consumo di energia elettrica a partire dai cellulari lasciati in carica tutta la notte, i...

Vuoi avere le notizie aggiornate ogni mercoledi?

Iscriviti alla newsletter

LinkedIn
LinkedIn
Share