Prima e dopo il Recovery Fund

 

Il Recovery Fund ribattezzato Next Generation EU. L’Europa fa particolare affidamento al Recovery Fund, il pensiero generale è che sia il momento di preparare le generazioni del domani.

Concetti da sapere

Il prima e il dopo vuole individuare le differenze rispetto al passato. Partiamo dalla denominazione Next Generation EU e i 3 pilastri su cui si fonda, investire in Europa: digitale, verde e resilienza, con l’obiettivo di una visione a lungo termine. Il piano RF si ricollega anche all’obiettivo di indirizzare l’Europa verso una crescita intelligente, sostenibile ed inclusiva, ma tiene in considerazione quanto accaduto con Il Covid-19 e le conseguenti decisioni di sospensione delle attività produttive e le relative distorsioni al livello economico. Il Recovery Fund, stando alla Commissione Europea, si è posto con un differente approccio ideologico che sta entrando nei vari Paesi, ivi incluso il mondo universitario, politico e sociale. Altro aspetto innovativo riguarda i 750 mld di euro e la ripartizione tra sovvenzioni e prestiti, ma la peculiarità è rappresentata dal canale di Finanziamento di questo fondo. Non a caso, la Commissione ha già contratto i prestiti sui mercati finanziari per il fondo SURE. Un vero investimento anche in termini di reputazione e affidabilità, come se assurgesse a una tipologia di Eurobond. Il rimborso del prestito contratto per finanziare il Recovery Fund è una prima forma di mutualizzazione del debito gli Stati Membri faranno da garanti.

L’importanza di tale finanziamento

Il Recovery Fund rappresenta il primo tentativo di incrementare il bilancio dell’UE anche attraverso entrate fiscali generate dalle emissioni di permessi negoziabili nel campo ambientale e dalla digital tax applicata alle grandi multinazionali quali Facebook, Apple ecc. Dotare quindi la Commissione UE di uno strumento di politica fiscale, un bilancio comune, in grado di condividere le politiche monetarie della BCE.

Articolo precedenteLa sicurezza informatica
Prossimo articoloIncontro DIHV con Federfarma
SI-IES srlhttp://www.si-ies.it/
SI-IES Istituto Europeo Servizi srl è una società di consulenza strategica e direzionale, dinamica ed innovativa, che propone servizi e soluzioni altamente professionali per generare valore e centrare gli obiettivi del cliente. Gli elementi distintivi che caratterizzano il modo di operare sono competenza, affidabilità, esperienza, passione ed entusiasmo, proponendo soluzioni "chiavi in mano" che includono l'intera filiera realizzativa.

Altri articoli dell'autore

Puoi leggere anche...

567FansLike
1,510FollowersFollow
Advertisment

Ultime notizie

La transizione ecologica e l’accesso agli incentivi

La necessità di procedere verso una transizione ecologica è sempre più pressante e l’Unione Europa ha fissato diversi obiettivi da raggiungere. Entro il 2030...

Siamo sempre connessi!

Consumi in stand-by Ormai non si da più freno al consumo di energia elettrica a partire dai cellulari lasciati in carica tutta la notte, i...

Energia intelligente

Il concetto di energia intelligente Si instaura con la Decisione n. 1639/2006/CE del Programma Energia Intelligente Europa (EIE), il quale prevedeva tra i suoi obiettivi...

Vuoi avere le notizie aggiornate ogni mercoledi?

Iscriviti alla newsletter

LinkedIn
LinkedIn
Share