Clubhouse e il Crowdsourcing 2.0

Cosa è Clubhouse

Clubhouse è una piattaforma digitale lanciata nel 2020 da Alpha Exploration Co. con l’intento di dare vita a un nuovo modo di interpretare i Social Network. A differenza delle antecedenti “Social Platform”, il focus viene qui infatti spostato sulle esigenze comunicative dei consumers, che non hanno a che fare con contenuti video o immagini, bensì con chat vocali live. Come nei Golf Clubhouse, la piattaforma raduna tutti gli individui di un intorno specifico in uno spazio dove dialogare apertamente.

Clubhouse come culla del Crowdsourcing 2.0

Dall’esplosione del fenomeno Clubhouse, diverse aziende hanno cominciato a ragionare su come usufruire al meglio di questa nuova frontiera dei Social Networks. La grande innovazione che si può scorgere in questa piccola rivoluzione social è rintracciabile nella possibilità, per le aziende, di comunicare direttamente e in tempo reale con i vari stakeholders, dandogli la possibilità di esprimere i loro pareri, le loro valutazioni e i loro dubbi. Una piattaforma del genere, è chiaro, ha la possibilità di scalzare i tradizionali forum online dal loro ruolo di pilastri della comunicazione tra aziende e clienti. È qui che può infatti nascere il Crowdsourcing 2.0. Permettere ai clienti di partecipare direttamente a quello che potrebbe essere un vero e proprio brainstorming aziendale per la produzione di progetti innovativi mediante l’uso di Clubhouse renderebbe la progettazione “Crowd” molto più funzionale e pragmatica.

Clubhouse come forma di marketing

Utilizzare una piattaforma simile, con la grande popolarità che la precede, può avere chiaramente ampi risvolti sul piano della pubblicizzazione aziendale. Aprire una propria “Room” sulla Mobile App significa esporre l’impresa, la sua immagine e la sua vision a un nuovo pubblico, pronto a recepire i messaggi dell’azienda e trarre le proprie valutazioni. È dunque fondamentale una buona comunicazione d’impresa, che usufruisca del canale per ampliare lo spettro di ricezione dei propri messaggi e dei propri valori. Fondamentale sarà anche sfruttare la possibilità di scambiare idee con i clienti. Quello che verrebbe prodotto sarebbero dei Big Data in movimento. Registrare i feedback, i progetti, gli interessi dei clienti mediante il dialogo in tempo reale su Clubhouse può infatti portare alla costruzione di preziose e funzionali banche dati.

L’attenzione sulla piattaforma e sulla sua capacità di modificare, riplasmare e migliorare i rapporti tra le imprese e gli ecosistemi aziendali che le circondano è molto forte. La previsione è che solo le aziende con una vision improntata alla digitalizzazione e all’innovazione potranno usufruire di questa possibilità.

Altri articoli dell'autore

Puoi leggere anche...

567FansLike
1,510FollowersFollow
Advertisment

Ultime notizie

Pirovert – sostenibilità ambientale

IL PROGETTO CHE SI COLLOCA NEL CONTESTO DELLA SOSTENIBILITÀ AMBIENTALE DA IL VIA ALLA FASE DELLA COMUNICAZIONE   La soluzione proposta nel Progetto PIROVERT e,...

La transizione ecologica e l’accesso agli incentivi

La necessità di procedere verso una transizione ecologica è sempre più pressante e l’Unione Europa ha fissato diversi obiettivi da raggiungere. Entro il 2030...

Siamo sempre connessi!

Consumi in stand-by Ormai non si da più freno al consumo di energia elettrica a partire dai cellulari lasciati in carica tutta la notte, i...

Vuoi avere le notizie aggiornate ogni mercoledi?

Iscriviti alla newsletter

LinkedIn
LinkedIn
Share