Mascherina si VS mascherina no

Anche se sembra essere giunti alla fine della pandemia, i virologi continuano a muoversi su strade diverse l’una dall’altra. Ora, un argomento che distingue le opinioni sono le mascherine su cui abbiamo non solo due posizioni scientifiche ma, bensì, due partiti: il primo che definisce la nuova variante come peggiore rispetto alla precedente mentre, il secondo, sostiene l’inverso.

Per quanto detto, si faccia riferimento alle innumerevoli trasmissioni televisive a cui abbiamo assistito in questi due anni di pandemia in cui hanno parlato virologi, esperti, politici e commentatori di calcio; come al solito non ci facciamo mancare nulla, anche per argomenti così seri. Esistono dei consessi scientifici ai quali anche i virologi dovrebbero partecipare per esprimere le proprie opinioni a confronto tra colleghi autorevoli, meno autorevoli e scadenti. Stiamo parlando di medici invitati abitualmente ai talk show per tenere alta l’audience attraverso scontri d’opinione.

Vi sembra possibile che i responsabili di una programmazione televisiva per ottenere un risultato debbano ricorrere a questi mezzucci anche per cose serie? Il contrasto di vedute va bene tra due politici, uno di destra e uno di sinistra, anche se in politica è difficile capire il vero significato di destra e sinistra. I medici dovrebbero ed hanno il compito di essere il più possibile tecnici e tentare di assicurare agli spettatori la serenità e la tranquillità e metterli al corrente di eventi veri. Invece, sulla rete quattro, vi è una conduttrice Veronica Gentili che ha un’abilità di una veterana giornalista pur essendo giovane, che riesce ad interrompere qualsiasi interlocutore che esce fuori da certi schemi: si chiama libertà di espressione e di pensiero.

Non a caso, in questi giorni viviamo la storia dell’Ucraina e della Russia che ha portato alla formazione di due partiti: con Putin e contro Putin. Non si parla di persone, di morti e feriti ma, bensì, siamo arrivati addirittura ad ipotizzare che tutto ciò sia una farsa. Per gente di buona volontà, vede questi atteggiamenti vergognosi in quanto, i giornalisti di guerra ci danno notizie vere o notizie fantasiose? siamo in guerra o siamo tra scontri tra due bande clandestine? Perché il mondo non riesce a chiudere Putin se ha delle responsabilità?

Articolo precedenteIoT per l’Agricoltura
Prossimo articolo5G e Machine Learning
Francesco Chiappetta
Il prof. Francesco Chiappetta, manager d'azienda, è stato docente universitario di vari atenei. Ha profonda esperienza comprovata da incarichi importanti in azienda leader nel settore delle telecomunicazioni. La sua esperienza diversificata ha l’obiettivo di fornire consulenza direzionale, innovativa e approfondita. E' iscritto all'albo dei giornalisti dal 2005, successivamente nel 2007 pone un’iniziativa editoriale, per la società Si -ies, fondando Sentieri Digitali E-magazine di creatività e tecnologia per la comunicazione d’impresa. L’obiettivo di Sentieri Digitali è dedicato alla Comunicazione d’impresa in senso lato: ovvero dalle grandi imprese alle pmi e gli artigiani, dai professionisti alle PA, dal Marketing agli obblighi d’informazione per le società quotate. L’intero contesto dell’e-magazine è incentrato sui passi evolutivi della trasformazione digitale.

Altri articoli dell'autore

Puoi leggere anche...

567FansLike
1,483FollowersFollow
Advertisment

Ultime notizie

Agroalimentare e la sua filiera

I lettori di Sentieri Digitali hanno avuto modo di comprendere l’impegno costante per un settore così strategico del nostro Paese e dell’Europa. Nell’ambito della...

L’acqua

L’acqua vuol dire vita e quindi è un bene primario. Senza fare polemiche è ben rappresentare che la rete idrica del nostro paese a dir...

Comunità Energetica

Il Clean Energy for Europe Package è basato su una proposta della Commissione Europea del Novembre 2016 e definisce gli obiettivi e la strategia...

Vuoi avere le notizie aggiornate ogni mercoledi?

Iscriviti alla newsletter

LinkedIn
LinkedIn
Share