Il DIHV incontra Ematic S.r.l.

In data 23/02/2022 è avvenuto il 42° incontro del DIHV alla presenza dei membri ordinari e straordinari e degli ospiti esterni. Relatore dell’incontro, il Presidente della Ematic S.r.l. e del Consorzio per l’Italia (CpI), no profit, del settore ascensoristico, Dott. Salvatore Nasca.

L’incontro si è aperto alla presenza dei partecipanti con la relazione del Dott. Nasca.

Il Presidente ha sollevato diversi punti di discussione. Il settore ascensoristico italiano è il secondo al mondo (il primato spetta alla Cina), contando oltre un milione di impianti attivi su tutto il territorio nazionale installati in strutture pubbliche e private.

Il settore è ancora ampiamente sottovalutato, nonostante il buon livello tecnologico e il gran numero di imprese impegnate nella filiera. La mancata attenzione al settore ha fatto sì che non sia ancora stato avviato un coordinato processo di digitalizzazione delle informazioni che faciliti lo studio e la diffusione della conoscenza, nonché favorisca la creazione di un database unico per il monitoraggio e la messa in sicurezza degli impianti.

Il Presidente ha altresì sottolineato l’importanza dei progetti di alternanza scuola-lavoro che hanno permesso di avvicinare il mondo delle scuole superiori al mondo del lavoro: il Dott. Nasca ha anche auspicato una futura collaborazione con le università.

A seguito dell’impulso fornito dal presidente Nasca, i membri ordinari e straordinari del DIHV nonché gli ospiti esterni hanno fatto le loro dovute osservazioni e domande al Dott. Nasca. In sintesi, gli spunti di riflessione relativi agli interventi sono stati:

  • Lo sviluppo del settore ascensoristico è rimasto indietro e c’è bisogno del sostegno sia del settore pubblico, con l’utilizzo dei fondi PNRR, che del settore privato con la ricerca di fondi nel mercato. Il PNRR potrebbe essere utilizzato per favorire la digitalizzazione del sistema;
  • Mancanza di coordinazione fra il mondo del lavoro e università. Il settore ascensoristico, poiché ampiamente sottovalutato, potrebbe essere un valido punto di partenza per la creazione di progetti di integrazione fra le scuole/università e il mondo del lavoro;
  • Non esiste uno storico sulla sicurezza degli ascensori, sarebbe opportuno ripartire dalla l. n. 626/1994 e dal D.lgs. n. 81/2008.

Il presidente Nasca, riprendendo i punti affrontati dagli ospiti, auspica un più profondo coinvolgimento con tutti gli attori dell’istruzione, dai professori fino agli studenti. Inoltre, ha ricordato quelle che sono state le sue recenti esperienze nell’ambito dell’alternanza scuola-lavoro, particolarmente proficue anche per il fatturato della Ematic: da queste, è arrivato alla conclusione che andrebbero rivisti i metodi di formazione degli studenti all’interno dei progetti di alternanza.

Sull’opportunità di creare uno storico della sicurezza degli ascensori, il presidente si è detto favorevole a un eventuale progetto, visto che il problema della documentazione è molto diffuso e sentito: la sicurezza richiederebbe una consultazione continua degli storici da parte degli operatori, che verrebbero facilitati nell’eventualità di un Big Data nazionale.

Il Dott. Nasca ha concluso il suo intervento ricordando che presso il Ministero dei Trasporti esiste un tavolo permanente sulla sicurezza dei trasporti: ebbene, nonostante gli ascensori vengano considerati giustamente come trasporto, nelle discussioni relative alla sicurezza degli impianti ascensoristici l’argomento non viene mai toccato. Secondo il Dott. Nasca, questo dimostrerebbe uno scarso interesse al settore nonché una sottovalutazione del problema sicurezza degli ascensori.

Al termine dell’incontro, il Prof. Chiappetta ha proposto l’avviamento di un progetto che riguardi l’intero settore che permetta il coinvolgimento di tutti gli attori attraverso l’utilizzo dei fondi del PNRR per la digitalizzazione. Inoltre, si è speso nella proposta di un nuovo metodo innovativo di istruzione e formazione professionale che sfrutti le nuove tecnologie quali l’IA e la realtà aumentata.

SI-IES srlhttp://www.si-ies.it/
SI-IES Istituto Europeo Servizi srl è una società di consulenza strategica e direzionale, dinamica ed innovativa, che propone servizi e soluzioni altamente professionali per generare valore e centrare gli obiettivi del cliente. Gli elementi distintivi che caratterizzano il modo di operare sono competenza, affidabilità, esperienza, passione ed entusiasmo, proponendo soluzioni "chiavi in mano" che includono l'intera filiera realizzativa.

Altri articoli dell'autore

Puoi leggere anche...

567FansLike
1,490FollowersFollow
Advertisment

Ultime notizie

Agroalimentare e la sua filiera

I lettori di Sentieri Digitali hanno avuto modo di comprendere l’impegno costante per un settore così strategico del nostro Paese e dell’Europa. Nell’ambito della...

L’acqua

L’acqua vuol dire vita e quindi è un bene primario. Senza fare polemiche è ben rappresentare che la rete idrica del nostro paese a dir...

Comunità Energetica

Il Clean Energy for Europe Package è basato su una proposta della Commissione Europea del Novembre 2016 e definisce gli obiettivi e la strategia...

Vuoi avere le notizie aggiornate ogni mercoledi?

Iscriviti alla newsletter

LinkedIn
LinkedIn
Share