Perché rilanciare i borghi

Quando parliamo di borghi, dobbiamo considerare piccoli territori caratteristici del paese composti da bellezze naturali, paesaggi coinvolgenti, architetture storiche e natura pulita, luoghi da vivere e condividere serenamente. Un altro fattore di attrattività del borgo, che certamente può aiutare nell’arduo compito del rilancio, è l’innegabile beneficio per la salute.

Molti studi oggi rilevano l’importanza del cosiddetto esposoma ossia l’esposizione a fattori chimici, fisici e psicosociali ai quali le cellule, i tessuti e gli organi sono costantemente soggetti in tutte le fasi della propria vita, capaci di determinare stati metabolici e cambiamenti funzionali sul gene. Le condizioni sociali e ambientali sono dunque fondamentali per la salute, soprattutto nell’ottica di un “invecchiamento sano” e proprio per questo è importante frequentare e vivere in contesti caratterizzati da aria pulita, centri per attività sportiva e relax che influenzino in modo positivo lo stato psico-fisico dell’individuo.

Non a caso, da diverso tempo la SI-IES sostiene che rilanciare i borghi significa non solo riscoprire le bellezze naturali del nostro Paese, ma anche e soprattutto migliorare la qualità della nostra vita.

Le proposte di rilancio

In passato, i borghi non hanno ricevuto sufficiente importanza e considerazione e proprio in considerazione di questa scarsa attenzione degli organi governativi non è stata presa nessuna misura pratica affinché il tessuto imprenditoriale italiano potesse investire e rilanciare i borghi, con tutte le loro peculiarità.

Al contrario, nel contesto del PNRR è stato lanciato un bando per la riqualificazione e la rigenerazione dei piccoli comuni italiani con un numero di abitanti inferiore o pari ai 5000 abitanti. Occorre considerare però che, ad oggi, foto o brevi filmati sono cose superate e pertanto si vuole proporre una novità: un’idea vicina all’implementazione di un “Metaverso Borghi” partendo dal 3D. Il progetto vede l’utilizzo della telefonia cellulare di quinta generazione proprio perché, essendo gli smartphone ormai presenti sul mercato da più di un decennio, garantirebbero autonomia agli individui di vivere quotidianamente il borgo in tecnologia 3D.

È bene dunque prendere in considerazione il bando e le opportunità che questo offre ai comuni, sia in forma singola che aggregata, perché parlare di borghi aiuta a compiere un importante passo verso la diffusione delle bellezze storico-culturali italiane.

SI-IES srlhttp://www.si-ies.it/
SI-IES Istituto Europeo Servizi srl è una società di consulenza strategica e direzionale, dinamica ed innovativa, che propone servizi e soluzioni altamente professionali per generare valore e centrare gli obiettivi del cliente. Gli elementi distintivi che caratterizzano il modo di operare sono competenza, affidabilità, esperienza, passione ed entusiasmo, proponendo soluzioni "chiavi in mano" che includono l'intera filiera realizzativa.

Altri articoli dell'autore

Puoi leggere anche...

567FansLike
1,490FollowersFollow
Advertisment

Ultime notizie

Agroalimentare e la sua filiera

I lettori di Sentieri Digitali hanno avuto modo di comprendere l’impegno costante per un settore così strategico del nostro Paese e dell’Europa. Nell’ambito della...

L’acqua

L’acqua vuol dire vita e quindi è un bene primario. Senza fare polemiche è ben rappresentare che la rete idrica del nostro paese a dir...

Comunità Energetica

Il Clean Energy for Europe Package è basato su una proposta della Commissione Europea del Novembre 2016 e definisce gli obiettivi e la strategia...

Vuoi avere le notizie aggiornate ogni mercoledi?

Iscriviti alla newsletter

LinkedIn
LinkedIn
Share