Obiettivo strategico: e-mobility

Verso una direzione sostenibile

Prosegue il lavoro del nuovo Presidente del Consiglio Mario Draghi, sono passati pochi giorni da quando ha accettato l’incarico dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, e a si sceglieranno i vice ministri e sottosegretari. Ieri, Il presidente Mario Draghi, ha chiesto la fiducia al Senato e nel suo discorso, della durata inferiore all’ora, ha ampliato gli argomenti che aveva già accennato nelle prime uscite, ovvero, vincere la pandemia, completare la campagna vaccinale, offrire risposte ai problemi quotidiani e rilanciare il Paese.

Di seguito alcune frasi riguardanti gli obiettivi strategici:

“Nelle prossime settimane rafforzeremo la dimensione strategica del Programma, in particolare con riguardo agli obiettivi riguardanti la produzione di energia da fonti rinnovabili, l’inquinamento dell’aria e delle acque, la rete ferroviaria veloce, le reti di distribuzione dell’energia per i veicoli a propulsione elettrica, la produzione e distribuzione di idrogeno, la digitalizzazione, la banda larga e le reti di comunicazione 5G”.

SI-IES E DIHV

Proprio su questi temi, la SI-IES ed il Digital Innovation Hub Virtuale, hanno condotto progetti, studi e ricerche di innovazione e sviluppo. In questo ultimo periodo vi è stato un forte impegno sulle tematiche del Green Deal e nello specifico sulle reti di distribuzione dell’energia per i veicoli a propulsione elettrica. Infrastrutture di ricarica elettrica, veicoli elettrici e colonnine elettriche sono le parole chiave.

 

Per quanto concerne l’e-mobility nel nostro Paese, sappiamo che poco ancora è stato fatto e molto bisogna ancora fare. Lo stato dell’arte delle infrastrutture di ricarica elettrica (colonnine di ricarica) si presenta ancora carente, come la capacità della batteria dei veicoli elettrici che non soddisfa le attese ed influisce molto sul prezzo complessivo del veicolo.

A tal proposito, siamo contenti delle parole pronunciate dal Presidente neoeletto in questo tema, considerando anche le nostre comunicazioni intercorse con le istituzioni. Abbiamo scritto proprio in questi giorni alla Presidenza del Consiglio e ai Ministeri della Transizione Ecologica, al Ministero dell’Economia e delle Finanze, Ministero Innovazione Tecnologica e della Transizione Digitale, proponendo una strategia in merito al posizionamento delle infrastrutture di ricarica. Inoltre, abbiamo posto l’invito e l’attenzione su questo settore affinché sia alimentato con il contributo dello Stato per fornire alle imprese la possibilità di farsi avanti con progetti quale il nostro.

 

In questi termini restiamo fiduciosi.

Articolo precedenteVaccino
Prossimo articoloEuroprogettazione (2021)
Avatar
SI-IES srlhttp://www.si-ies.it/
SI-IES Istituto Europeo Servizi srl è una società di consulenza strategica e direzionale, dinamica ed innovativa, che propone servizi e soluzioni altamente professionali per generare valore e centrare gli obiettivi del cliente. Gli elementi distintivi che caratterizzano il modo di operare sono competenza, affidabilità, esperienza, passione ed entusiasmo, proponendo soluzioni "chiavi in mano" che includono l'intera filiera realizzativa.

Altri articoli dell'autore

Puoi leggere anche...

564FansLike
1,524FollowersFollow
Advertisment

Ultime notizie

L’elettrico

La macchina elettrica e, quindi, la relativa ricarica, stanno creando un popolo di tifosi. Il tifoso del sì, il tifoso neutrale e il tifoso...

Un mondo di plastica

Un mondo di plastica La plastica, i rifiuti e ogni tipo di detriti hanno inquinato le nostre acque per anni. Se da un lato la...

Coronavirus: la plastica, il virus ecologico dell’epidemia.

Il virus ecologico dell'epidemia Il virus ecologico dell'epidemia, ovvero la plastica, è cresciuto in modo esponenziale dall'inizio della pandemia. Ciò ha suscitato preoccupazione in un...

Vuoi avere le notizie aggiornate ogni mercoledi?

Iscriviti alla newsletter

LinkedIn
LinkedIn
Share