TURISMO

Le città si trasformano in laboratori di “Food policy”

12/10/2017
di SI-IES Srl

Come annunciato dal Ministro alle Politiche agricole Maurizio Martina al G7 agricola di Bergamo, con la nuova legge di bilancio l’Italia si doterà di “Distretti del cibo”, un nuovo strumento a disposizione di imprese agricole, cittadini, associazioni ed enti locali, per costruire piani di sviluppo pluriennali ed accedere a finanziamenti dedicati, trasformando ogni città, territorio in un laboratorio originale di “Food policy”.

Particolarmente importante sarà attivare misure a tutela del reddito degli agricoltori dalle crisi, ambientali o economiche, e sviluppare cooperazioni agricole internazionali, al fine di garantire il diritto al cibo a tutte le latitudini.

Tali iniziative mirano, pertanto, a dare un grande contributo alla lotta alla malnutrizione ed alla povertà, tenuto conto dei risultati negativi registrati nel 2016, con 815 milioni di persone che soffrono di povertà alimentare nel mondo.

Negli ultimi anni, in Italia, sono state rafforzate le iniziative per la difesa del Made in Italy.

La SI-IES srl ha seguito con particolare attenzione il tema dell’agro-alimentare, avviando studi e ricerche sul tema e utilizzando i più innovativi strumenti tecnologici per dialogare sia con l’amministrazione pubblica che con i cittadini.

Parlare di cibo può diventare anche un’occasione di riscoperta delle proprie ed altrui radici culturali, conoscere le preziosità del territorio in cui viviamo.

Il successo del Made in Italy agroalimentare sarà tanto più forte quanto più sarà in grado di rafforzare le filiere nazionali nel loro rapporto stretto con il territorio.

A tal proposito, la SI-IES, intende procedere alla creazione di un’apposita piattaforma, attraverso cui rappresentare i percorsi dalla terra alla tavola e la storia alimentare di ciascuna persona, fatta di gusto, memoria e cultura.


← Torna all’elenco
Disclaimer: alcune foto ed immagini pubblicate sul sito sentieridigitali.it sono tratte da Internet, e pertanto il sito non ne detiene alcun diritto di autore.
Qualora il soggetto ritratto o il detentore dei diritti sia contrario alla pubblicazione, lo segnali, via mail redazione@sentieridigitali.it oppure via tel. 06-5196.6778; la redazione provvedera' tempestivamente a rimuovere il materiale indicato.

© 2007-2016 Sentieri Digitali - Reg. Trib di Roma n. 538/07
Una iniziativa editoriale di SI-IES Istituto Europeo Servizi srl
P. Iva 04032171003