POLITICA

Il mondo globalizzato nel bene e nel male

05/02/2019
di Francesco Chiappetta

Una bella notizia o brutta notizia rimbalza in tempo reale in tutto il mondo, con ciò significa che con il tempo dovremmo puntare ad arrivare, anche attraverso una forma di education, ad una trasparenza di comportamento e quindi verso un mondo migliore. È una partita che deve far riflettere tutti i governi, democratici e non democratici, che il web li rende uguali davanti agli occhi del mondo.

Vediamo la storia degli scafisti che sono collegati con la terra e danno notizie in tempo reale degli spostamenti e delle tappe che intendono percorrere. Siamo in un mondo digitale e bisogna fare uno sforzo a livello europeo, a livello nazionale, a livello regionale ed anche comunale, per creare presupposti ed incentivi che possano con le strumentazioni adatte, come i digital innovation hub che costituiscono un network europeo, dare una giusta consulenza alle imprese, alla pubblica amministrazione. Per traghettare un’impresa dalla gestione tradizionale ad una gestione di tipo digitale. La SI-IES si sta impegnando sul piano della ricerca e della documentazione nel trovare nuovi indicatori da applicare alla trasformazione digitale, altrimenti si rimane sempre sul piano dell’enunciazione.

Nel nostro governo, in questi giorni dopo tanti mesi si parla di “reddito di cittadinanza”, ancora non perfettamente chiaro per chi deve riceverlo o meno e con diverse perplessità stando a quello che ci trasmettono i mass media. Vi sono delle iniziative come quelle che riguardano il riscatto della laurea ai fini della pensione e portano degli esempi: una persona di 44 anni riferita all’anno 2019, ha un imponibile stimando le ultime 52 settimane di 60000 euro, ed è in possesso di una laurea di ingegneria che dura 5 anni, il costo totale del riscatto ordinario è di 99645 euro, suddiviso in costo per anno pari a 19929 euro. Con l’agevolato viene a pagare 26205 euro, per 5241 euro di riscatto all’anno. Stando alla proposta fatta dal governo, non v’è dubbio che è molto appetibile, ma manca un piccolo particolare: partendo dai 60000 euro (che nessuno prende ) alle possibilità di poter riscattare per mancanza di denaro ed anche con un prestito a tasso zero, abbiamo delle cifre che sono alte, fermo restando che l’iniziativa è particolarmente lodevole.

Un altro argomento di cui in questi giorni la stampa ne fa menzione, riguarda la compagnia cinese Huawei. Gli americani mostrano ostilità per il network che intende connettere ad alta velocità i terminali dell’internet of things. Gli americani muovono l’accusa a Huawei, di essere uno strumento del regime per carpire dati e sferrare cyber attacchi all’impazzata. In tempi di recente passato si portava sempre a mo’ di esempio che gli americani avevano già trovato l’antidoto, in questo momento la lepre è “Huawei” ed è avanti, mentre gli USA provano a cacciarla ma hanno delle armi spuntate.

Altro capitolo riguarda la tutela dei dati personali, nota come privacy. Sentieri Digitali ha scritto molto sull’argomento del GDPR, mettendone in evidenza le caratteristiche tecniche. È una operazione dell’Europa e in questi giorni sono stati resi noti i numeri dalla CE, a soli 8 mesi dall’entrata in vigore del regolamento, i cittadini sono scesi all’attacco contro le violazioni di norme, presentati oltre 95000 reclami, come mai?

A chiudere, la digitalizzazione che piace molto alle grandi aziende ed anche alla PA, così dice la Bongiorno, ma interessa anche alle PMI e alle microaziende. Il nostro Digital Innovation Hub Virtuale ha rappresentato all’assessore dello Sviluppo Economico della Regione Lazio la disponibilità in tal senso, essendo l’unico dih presente nella Regione e riconosciuto nell’apposito albo europeo. Serve della formazione, dei messaggi educativi da mettere in rete e far capire cosa vuol dire la digital transformation.

Infine una nota politica: Di Maio, Di Battista, Grillo e Fico per motivi di trasparenza come fanno tutti i dirigenti hanno mai presentato il loro CV per Far capire la loro professionalità e conseguentemente il merito e il riconoscimento a quello che dicono e a quello che fanno?


← Torna all’elenco
Disclaimer: alcune foto ed immagini pubblicate sul sito sentieridigitali.it sono tratte da Internet, e pertanto il sito non ne detiene alcun diritto di autore.
Qualora il soggetto ritratto o il detentore dei diritti sia contrario alla pubblicazione, lo segnali, via mail redazione@sentieridigitali.it oppure via tel. 06-5196.6778; la redazione provvedera' tempestivamente a rimuovere il materiale indicato.

© 2007-2018 Sentieri Digitali - Reg. Trib di Roma n. 538/07
Una iniziativa editoriale di SI-IES Istituto Europeo Servizi srl
P. Iva 04032171003