AGENDA DIGITALE

Tecnologia e cambiamento: l’azienda ai tempi della trasformazione digitale

14/01/2019
di Redazione

Quante novità? Partiamo dal cloud che è una necessità, le architetture locali solide si stanno evolvendo in micro servizi decentralizzati. Utilizzo dell’IA del ronzio o del buzz al business. Serve sempre più fare backup, disaster e recovery, consistenza della infrastruttura, sistemi mirrorati, integrazione. Serve fiducia e collaborazione ed una visione condivisa degli obiettivi. Non serve creare sempre il poliziotto buono o quello cattivo. Il ruolo della comunicazione d’impressa è al centro della vita di un’impresa. Le sfide sono tutte in contesti nuovi in particolare in fase di cambiamento. Non sempre si è in presenza di strategie innovative, nuove metodologie, nuovi modelli organizzativi e di una buona governance che funzioni. Secondo SI-IES la metodologia e la strategia rappresentano il faro, una informazione di riferimento certa e oggettiva.
Il ruolo dei social che contribuiscono al miglioramento e l’interazione con il cliente. I social, permettono di instaurare in maniera rapida comunicazioni continuative con i clienti ed anche grazie agli strumenti di analisi dei dati è possibile avere interazioni molto in target con i profili, in maniera di aspettare ed avere i necessari ritorni.
Il cambiamento per certi versi avanza veloce, l’esigenza di cuore e valore accelerando i processi investendo sempre l’intera organizzazione. L’approccio agile diventa l’alternativa dell’innovazione “sequenziale” per un nuovo stile di comportamento con l’ausilio della formazione.
Per effetto della trasformazione digitale e del processo di migrazione di interi workload della rete locale al cloud, il perimetro aziendale presenta confini meno rigidi e quindi difficili da proteggere. Oggi il business digitale e Kpi portano al cambiamento. Il Digital Transformation ci ha fatto capire che bisogna cambiare prospettiva con uno sguardo all’ecosistema avvalendosi di esperienza che arricchisce il prodotto alla circolarità che supera la logica lineare, ai nuovi modelli di business da sviluppare. La consapevolezza del valore di nuovi KPI varia a seconda dell’attitudine all’innovazione digital.
Vi sono nuove metriche e trasformazione digitale con KPI, nel tempo appare più chiare non solo l’ampiezza potenziale dei fronti di misurazione ma anche la possibilità di ricondurre singoli parametri ai raggruppamenti, tipologie, in riferimento alla natura del fenomeno da valutare. Conclusione: bisogna sempre affrontare bene il problema, ascoltare le persone, la sicurezza dei dati e l’evoluzione logica della sicurezza poi fare domande e d infine approfondire, capire anche cosa- il potere e non del cloud, non dimenticare la tracciabilità e machine to machine due eklementi utikli per l’IoT andare verso uin ‘impresa smart.


← Torna all’elenco
Disclaimer: alcune foto ed immagini pubblicate sul sito sentieridigitali.it sono tratte da Internet, e pertanto il sito non ne detiene alcun diritto di autore.
Qualora il soggetto ritratto o il detentore dei diritti sia contrario alla pubblicazione, lo segnali, via mail redazione@sentieridigitali.it oppure via tel. 06-5196.6778; la redazione provvedera' tempestivamente a rimuovere il materiale indicato.

© 2007-2018 Sentieri Digitali - Reg. Trib di Roma n. 538/07
Una iniziativa editoriale di SI-IES Istituto Europeo Servizi srl
P. Iva 04032171003