EVENTI

Energia leggera

08/06/2018
di SI-IES Srl

Si è svolta a Roma la prima tappa del Festival dell’Energia XI Edizione il 7 giugno 2018. L’evento ha avuto luogo nella sala di rappresentanza di Palazzo Fiano, realizzando un’occasione per tavole rotonde intorno alle attuali tematiche energetiche sotto ai colori di affreschi seicenteschi, espressione luminosa del convivere, talvolta conflittuale, di innovazione e tradizione nella Capitale.

E’ emerso un quadro di trasformazione verso un’energia “leggera”, ovvero verso sistemi energetici caratterizzati da risorse piccole in senso unitario, da gestire in modo complesso e organizzato. La transizione verso le energie rinnovabili abilita un cambiamento di paradigma, una metamorfosi dell’intero ecosistema energetico in termini di ruoli, strutture, modelli, tecnologie. Attraverso le rinnovabili, l’impulso verso la decarbonizzazione, nato in Europa come obiettivo ambientale, si trasforma in un obiettivo economico, con possibilità di creazione di valore. In un ecosistema basato interamente sui professionisti dell’energia si inserisce il modello più “demotico” e partecipativo del do it by yourself.

L’aspetto collaborativo appare come una necessità imprescindibile di questa trasformazione: è necessaria la collaborazione di diverse risorse per un’evoluzione “in parallelo”, verso la realizzazione di obiettivi non perseguibili in modo sequenziale, ma piuttosto in modo sinergico. Collaborativo è anche l’approccio di sviluppo degli attori del sistema energetico con i clienti. A questo si collega il radicamento territoriale delle utilities in quanto espressione del contesto locale. Come anche l’interazione con il cliente su scala più ampia: l’utility si trasforma in partner del cliente attraverso nuovi modi di interagire che consentono di avere una maggiore comprensione della custode base, di personalizzare le soluzioni offerte e di sviluppare soluzioni congiuntamente. La digitalizzazione e i Big Data sono strumenti chiave per l’engagement del cliente e per la sua consapevolezza verso la sostenibilità e l’efficienza. Secondo ENEA, l’intensità di consumo in Italia è al di sotto della media europea. Se il settore industriale ha già raggiunto buoni risultati, nel settore residenziale vi è ancora un enorme potenziale di risparmio.

La tecnologia, in continua evoluzione, interviene nell’interazione con il cliente e nelle modalità innovative, sostenibili ed efficienti di utilizzo delle nuove risorse energetiche, ma anche nell’intelligenza delle reti e dei sistemi di gestione. Il modo di concepire e progettare le reti sta cambiando il proprio scopo, dalla robustezza della rete, capace di far fronte a perturbazioni conosciute, alla resilienza, per essere pronte al ripristino del servizio a prescindere dal tipo di perturbazione. Le infrastrutture richiedono notevoli investimenti per l’integrazione di molteplici unità e per l’adeguamento ad una nuova gestione di flussi complessa.

Nel contesto del mercato energetico, il passaggio dal regime amministrato dei prezzi al mercato libero vede l’entrata in gioco di numerosi player non tradizionali. Tra questi, si distinguono i potenziali disruptor, quali le Business Platform Google, Amazon, Facebook e Apple (GAFA), il cui ingresso potrebbe creare turbolenze e bruschi cambiamenti degli scenari di mercato. I GAFA evidenziano il percorso verso il “Crowdplatform”, cioè verso un insieme di piattaforme che cercano di condividere clienti. Lo scopo principale nel mercato energetico attuale è, quindi, quello di preservare la customer base, allo stesso tempo ampliandola. Focalizzarsi sui bisogni del cliente, aprendosi alla creazione condivisa dei servizi, permettono di puntare all’agilità nell’esecuzione in un’ottica di continuous improvement. Nello scenario di polarizzazione verso i servizi, le utilities devono ampliare la loro strategia e allargare il loro scopo per attraversare una metamorfosi al di là delle commodities, inesieme all’allargamento del campo valoriale del cliente ad aspetti non esclusivamente economici. Per i servizi a valore aggiunto non esiste ancora oggi un business model stabile, e oggi è diffusa una condizione di disorientamento del cliente. Dai risultati di un’indagine quantitativa effettuata su 800 nuclei familiari [SWG] emerge che più di un terzo delle famiglie sono orientate allo switch dell’operatore (41% per l’energia elettrica, 35% per il gas), con percentuali più alte fra i giovani, seguendo i driver di tariffe più vantaggiose, bollette più trasparenti ed energia pulita da fonti rinnovabili. E’ stata sondata la rilevanza di alcuni aspetti legati a tariffe e promozioni, in particolare legati a servizi complementari, quali il monitoraggio dei consumi, la consulenza personalizzata su risparmio ed efficienza energetica, la domotica e i servizi finanziari per lavori di ristrutturazione legati all’efficientamento energetico, e a servizi “plus”, con agevolazioni per la mobilità intelligente, per piattaforme di e-commerce, per il settore culturale e di intrattenimento.

In questa transizione, la sfida è quella di introdurre cambiamenti strutturali con continuità, garantendo all’utente l’affidabilità, la qualità e la sicurezza dell’approvvigionamento energetico. Dal punto di vista della governance, la SEN – Strategia Energetica Nazionale, evidenziando i 3 pilastri di decarbonizzazione, sicurezza energetica e competitività, ha definito una visione con obiettivi sfidanti per l’Italia. Permane un’esigenza condivisa di maggiore concretezza, operatività e pragmatismo anche attraverso decreti attuativi. La spinta dell’UE in ambito di energy transition rappresenta un’opportunità molto importante per il raggiungimento dei target nel contesto nazionale e internazionale.


← Torna all’elenco
Disclaimer: alcune foto ed immagini pubblicate sul sito sentieridigitali.it sono tratte da Internet, e pertanto il sito non ne detiene alcun diritto di autore.
Qualora il soggetto ritratto o il detentore dei diritti sia contrario alla pubblicazione, lo segnali, via mail redazione@sentieridigitali.it oppure via tel. 06-5196.6778; la redazione provvedera' tempestivamente a rimuovere il materiale indicato.

© 2007-2018 Sentieri Digitali - Reg. Trib di Roma n. 538/07
Una iniziativa editoriale di SI-IES Istituto Europeo Servizi srl
P. Iva 04032171003