MOBILE APP

La Pubblica Amministrazione in uno smartphone

14/03/2019
di Atoll Lau

Quante volte abbiamo sentito i cittadini lamentarsi dei servizi della Pubblica Amministrazione. Ed ecco il progetto “IO”, un’applicazione del Team per la Trasformazione Digitale del Governo italiano, attraverso cui i cittadini e la PA possono interagire in tempo reale.

I cittadini avranno la possibilità di pagare la retta scolastica dei propri figli, le tasse, il bollo auto, ricevere notifiche sulla scadenza della carta d’identità e molto altro con un semplice click. L’Obbligo per cui poter usufruire di questa piattaforma sarà quello di possedere l’Identità Digitale.

Spid, Sistema Pubblico per l’Identità Digitale, servirà in quanto il progetto IO sarà canale di informazioni personali e potenzialmente sensibili, e si baserà sul presupposto che chi utilizza la app sia con certezza un determinato individuo, che ha diritto di accesso a quei dati. Inoltre, in alcuni contesti l’integrazione con altri servizi è possibile solo grazie al SPID.

Con questo progetto si cerca di mettere al primo posto il cittadino ed i suoi bisogni, proponendo un modello in cui sono i servizi stessi a dover contattare il cittadino e non quest’ultimo a dover imparare ad usare i servizi offerti delle pubbliche amministrazioni.

Con il termine “IO” si intende perciò mettere a disposizione servizi personalizzati attraverso un’interfaccia unica.

Da lunedì 18 Marzo sarà disponibile in versione closed Beta, l’applicazione per i cittadini di Milano, che sono invitati a contribuire alla sua evoluzione al fine di testare l’effettiva funzionalità mettendo a fattor comune l’esperienza diretta degli utenti finali.

Il team della Trasformazione Digitale ha voluto raccogliere la sfida dell’articolo 64bis del Codice dell’Amministrazione Digitale (CAD), che assegna alla sua Presidenza del Consiglio dei Ministri la responsabilità di attivare il “punto di accesso telematico” attraverso cui tutti gli enti pubblici “rendano fruibili i propri servizi”, infatti l’art.7 del CAD specifica che sarà un diritto del cittadino avere questo tipo di servizio digitale e integrato.

Con questo progetto perciò si è voluto rendere operativo il progetto di cittadinanza digitale, realizzando una nuova piattaforma digitale che prima ancora della tecnologia, mette al primo posto i bisogni di tutti i cittadini.

← Torna all’elenco
Disclaimer: alcune foto ed immagini pubblicate sul sito sentieridigitali.it sono tratte da Internet, e pertanto il sito non ne detiene alcun diritto di autore.
Qualora il soggetto ritratto o il detentore dei diritti sia contrario alla pubblicazione, lo segnali, via mail redazione@sentieridigitali.it oppure via tel. 06-5196.6778; la redazione provvedera' tempestivamente a rimuovere il materiale indicato.

© 2007-2018 Sentieri Digitali - Reg. Trib di Roma n. 538/07
Una iniziativa editoriale di SI-IES Istituto Europeo Servizi srl
P. Iva 04032171003