COMUNICAZIONE

La Rai e i candidati al Consiglio di Amministrazione

07/06/2018
di Redazione

Il Movimento 5 Stelle, la Lega ed altri, parlano di trasparenza e di rinnovamento, sono due termini vetusti, sfruttati, fino al punto che molti pensano che non siamo in grado di capirne il significato.

La Camera ed il Senato hanno pubblicato la rosa dei candidati al CdA della Rai: vi sono nomi e volti fortemente sfruttati ed in alcuni casi solo grazie all’esperienza televisiva. Il CdA è un organo importante per una società a capitale pubblico come la Radiotelevisione Italiana.

Cosa serve per gestire un bene di interesse pubblico? Sicuramente un titolo di studio adeguato, capacità manageriali, preparazione culturale, esperienza in organismi importanti e conoscenza della struttura amministrativa della società. Puntare sempre al contributo dei collaboratori avendo scarsa conoscenza del settore radiofonico e televisivo, in un periodo di alta concorrenza, vorrebbe dire perdere utenza e clienti a favore dei competitor, sempre più trasversali e incalzanti. Bisognerebbe tenere bene a mente che la Rai è un bene e patrimonio culturale del Paese e proprio per questo va tutelato e valorizzato.

Noi di Sentieri Digitali abbiamo appreso con molto piacere che il nostro Direttore Prof. Francesco Chiappetta rientra nella rosa dei candidati al CdA, elenco riportato sul sito del Senato della Repubblica e della Camera dei Deputati.


← Torna all’elenco
Disclaimer: alcune foto ed immagini pubblicate sul sito sentieridigitali.it sono tratte da Internet, e pertanto il sito non ne detiene alcun diritto di autore.
Qualora il soggetto ritratto o il detentore dei diritti sia contrario alla pubblicazione, lo segnali, via mail redazione@sentieridigitali.it oppure via tel. 06-5196.6778; la redazione provvedera' tempestivamente a rimuovere il materiale indicato.

© 2007-2018 Sentieri Digitali - Reg. Trib di Roma n. 538/07
Una iniziativa editoriale di SI-IES Istituto Europeo Servizi srl
P. Iva 04032171003