COMUNICAZIONE

I processi decisionali del consumatore

04/02/2019
di SI-IES Srl

L’Informazione, la nuova tecnologia, il comportamento mutato dei consumatori portano certamente a risalto delle divergenze. Dal 2008 si è sempre parlato di crisi economica. Ritornare ad abitare in famiglia è un segnale? Andare nei supermercati (discount) per risparmiare vuol dire qualcosa? Tutto ciò richiede dei nuovi indicatori. Probabilmente a forza di dare un certo tipo di comunicazione abbiamo influenzato il consumatore. 

La capacità di evocare una risposta emozionale, per mezzo di uno spot pubblicitario o di altri strumenti di comunicazione è certamente uno degli obiettivi più ambiti del marketing. È bene ricordare che la complessità della misurazione e qualificazione delle emozioni, ha impedito lo studio di tali fenomeni da parte dell’economia e del commercio, che per lungo tempo hanno infatti trascurato la componente emozionale elaborando modelli fondati sull’utilità e la razionalità dell’individuo.

In questo ambito una ricerca di mercato va fatta secondo i seguenti criteri: quali sono i nuovi trend di mercato? Come seguire la neuroeconomia ed i processi decisionali del consumatore? Cosa è il neuromarketing? Vi sono dei casi aziendali di eccellenza? Le domande poste sono collaudate, è la metodologia che deve essere adeguata secondo i mutamenti avvenuti e secondo nuovi KPI.

La SI-IES ne ha già in parte scritto su queste pagine di Sentieri Digitali. Secondo alcuni studi che ricadono nell’area della neuroscienza, hanno dimostrato che la mente umana non è in grado di comprendere i meccanismi che regolano i propri pensieri e le proprie azioni, l’individuo è consapevole solo in una piccola percentuale di ciò che accade realmente durante il processo decisionale.

Come abbiamo scritto più volte, diversi approcci tradizionali utilizzati nelle ricerche di marketing, sono riferiti sulla razionalità degli individui e sui processi consapevoli che essi sono in grado di analizzare ed esporre verbalmente, di conseguenza tali metodi non riescono a cogliere i meccanismi attivati dalle emozioni, che avvengono sotto il livello di coscienza.

Ribadiamo il concetto che è necessario esplorare nuovi approcci, diversi da quelli utilizzati nel recente passato, per investigare su ciò che avviene nella mente del consumatore. L’aspetto emozionale è uno dei fattori importanti dell’interno dei processi decisionali del soggetto umano consumatore e nello stesso tempo cercare di verificare ed esplorare le criticità della nuova disciplina del neuromarketing. Alcune aziende hanno intrapreso metodi e criteri innovativi ed hanno avuto buoni risultati in termini di crescita.


← Torna all’elenco
Disclaimer: alcune foto ed immagini pubblicate sul sito sentieridigitali.it sono tratte da Internet, e pertanto il sito non ne detiene alcun diritto di autore.
Qualora il soggetto ritratto o il detentore dei diritti sia contrario alla pubblicazione, lo segnali, via mail redazione@sentieridigitali.it oppure via tel. 06-5196.6778; la redazione provvedera' tempestivamente a rimuovere il materiale indicato.

© 2007-2018 Sentieri Digitali - Reg. Trib di Roma n. 538/07
Una iniziativa editoriale di SI-IES Istituto Europeo Servizi srl
P. Iva 04032171003